Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Lorena Turri
Un’ora sola ti vorrei

Sei nella sezione Commenti
 

 Leonora Lusin - 10/11/2012 18:49:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

Esercizi o sperimentazioni li chiama Lorena. Si sperimenta sempre, e lei lo fa con il suo personalissimo stile, deliziando.

 Luca Soldati - 10/11/2012 16:53:00 [ leggi altri commenti di Luca Soldati » ]

Quando studiavo violino una volta il mio maestro mi disse che la mia esecuzione di un brano di Bach puzzava di colla, a significare che non avevo ancora assimilato il brano così bene da riuscire a mascherare lo sforzo tecnico a scapito dell’interpretazione che risultava meccanica. Ora io credo che i versi di Lorena non abbiano nulla di artificile. La sua poesia è ben oltre lo studio e la sperimentazione. Qui siamo di fronte ad una poetessa che plasma la forma a suo piacimento con un’abilità non comune; metrica, espedienti retorici etc. sono diventati in lei una seconda natura che rendono la sua "voce" una delle più belle de La Recherche.

 Emilio Capaccio - 10/11/2012 16:37:00 [ leggi altri commenti di Emilio Capaccio » ]

Lorena, molto belli questi versi, soprattutto i primi. Si avverte un desiderio enorme di evasione e il richiamo alla capinera è bellissima.

Un saluto

 Lorena Turri - 10/11/2012 15:49:00 [ leggi altri commenti di Lorena Turri » ]

Cristiana, voleva proprio essere un tango e se questo hai percepito, ti bacio in fronte e sono contenta! Grazie!!!

 Loredana Savelli - 10/11/2012 14:49:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Effettivamente lo "studio" c’é, almeno nel ritmo (un endecasillabo seguito da due settenari). Ma credo che lo studio sia strumentale al tema della solitudine e non viceversa.
Ciao Lorena.

 Cristiana Fischer - 10/11/2012 14:08:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

brava Lorena, senza pretese, è un tango la tua poesia, allungata e ritorna (come una capinera) a mendicare il vino nel bicchiere, rosso e rubino, e un corpo sgranato per uscire di galera un’ora sola, stasera, e ogni sera. Baci.

 Lorena Turri - 10/11/2012 12:53:00 [ leggi altri commenti di Lorena Turri » ]

Grazie Leonora, almeno qualcuno che apprezza i miei sforzi per cercare di capire la Poesia. Chi dice una cosa, chi ne dice un’altra, tutti che si accapigliano sul "è prosa o è poesia", tutti che si azzannano...non ci capisco più nulla, allora sperimento, senza pretese.

 Leonora Lusin - 09/11/2012 22:57:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

Un testo che sembra uscito da una canzone degli anni trenta.Adoro i tuoi esercizi.