:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
📅 Il Giorno della Memoria #GiornoMemoria
🖋 Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Elisa Falciori
La parte migliore

Sei nella sezione Commenti
 

 Elisa Falciori - 13/10/2017 21:29:00 [ leggi altri commenti di Elisa Falciori » ]

Grazie per l’esaustivo competente e bellissimo commento Arcangelo!
A presto e buona serata.

 Arcangelo Galante - 12/10/2017 13:13:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Un pensiero che risulta essere un’affermazione, piena di intrinseca verità. Tra i tanti dilemmi, ciò che la Coscienza crea o distrugge è d’intima natura, in quanto, fortemente soggettiva, nelle proprie relative o complete manifestazioni. Per ciò che vale il mio parere, coscienza ed anima sono fuse, a coniare due facce d’unica moneta, che spendiamo o conserviamo, nell’istante in cui ci relazioniamo con gli altri. Molti non sanno di possederla, altri la svendono, qualche persona la scopre, sentendola in un flusso improvviso, talvolta poco chiaro. Purtroppo, molta gente utilizza un comportamento ignobile per ferire l’anima altrui, deridendo quella persona, vittima di sofferenze, scaturite proprio dalla buona fede offerta, non preoccupandosi minimamente delle più intime conseguenze. Del resto, ciascun essere umano si plasma in seguito al proprio vivere e, specialmente, in base alle esperienze ricevute, ascoltando quella voce nascosta nell’anima, talvolta troppo soggetta a mutamenti e condizionamenti esterni. Mi piace però credere che, nel mondo, ancora esistano persone vere, gentili, aventi una bella “coscienza”, pronta a mostrare la parte migliore di sè, senza escludere l’autentica, amara realtà, la quale, oggi, sembra circondare l’intera società. Veritiere riflessioni, quelle scritte, nelle quali tanti lettori possono rispecchiarsi. Occorrerebbe sempre avere il coraggio delle proprie emozioni e poterle esternare liberamente, anche se nel rispetto degli altri, oltre che del proprio, di modo che venga scacciato il buio dall’anima, sciolto il ghiaccio dell’indifferenza, illuminata la parte più bella dell’io. Ottima considerazione, ben sviluppata sul tema liberamente scelto dall’autrice. Un romantico saluto!