:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Elsa Paradiso
Aforisma del Prestigiatore

Sei nella sezione Commenti
 

 Elsa Paradiso - 05/06/2019 18:16:00 [ leggi altri commenti di Elsa Paradiso » ]


Fabrizio, questo tuo, è aforisma che ben s’integra col mio.

Grazie!

 Fabrizio Giulietti - 05/06/2019 10:13:00 [ leggi altri commenti di Fabrizio Giulietti » ]

a me, invece, sembra esprimere velatamente tutta la drammaticità del più imponderabile ed impetuoso dei sentimenti umani, ovvero l’impotenza essenzialista della sua irrimediabile irrealizzabilità...

 Elsa Paradiso - 05/06/2019 08:29:00 [ leggi altri commenti di Elsa Paradiso » ]


Giuseppe, non hai nulla di cui scusarti.
Mi piacciono i commenti costruttivi … e mi piace pure la tua versione!

Grazie.

 Giuseppe Terracciano - 04/06/2019 22:13:00 [ leggi altri commenti di Giuseppe Terracciano » ]

Ti chiedo scusa Elsa del commento. Sono il primo a non essere contento

 Giuseppe Terracciano - 04/06/2019 22:08:00 [ leggi altri commenti di Giuseppe Terracciano » ]

L’ho trovato intrigante anche se non lo condividevo del tutto. Ho provato a rileggerlo in due tre momenti della giornata, e devo dire che alla fine anche se mi piaceva, gli mancava (a mio avviso) qualcosa.
Mi (dal passato passo al presente:-))permetto di riproportelo sperando di non stravorgetelo troppo, e che ti piaccia:
"L’amore nasce, l’amore campa. Distrugge e cambia quando finisce, senza poter finire.
Fa vedere ciò che non vorresti... trasformandolo in ciò, che vorresti che fosse."
Ciao Elsa!