:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Elisa Mazzieri
Resa

Sei nella sezione Commenti
 

 elyza - 20/12/2014 20:22:00 [ leggi altri commenti di elyza » ]

Cristiana, s. Grazie per i tuoi commenti chiari. E’ vero e infatti mi chiedo, troppo, per sintetizzarlo qui. La "morale" da Favola e il viaggio - la "cerca" - della Fiaba: ho intrugliato i registri a quanto pare. In verit, cerca-vo, il modo per inserire l’assenza di vanto, che stata la differenza del "mio" e il suo riconoscimento.La quiete che non pi esaltazione. Se si evince comunque, grazie per aver(me)lo svelato. Non credevo... fosse l, ancora, la differenza?

 cristiana fischer - 20/12/2014 19:56:00 [ leggi altri commenti di cristiana fischer » ]

l’ultima strofa raccoglie "la morale", ma non ce n’ bisogno: "dritta la strada e libera biancheggia/mi alzo senza vanto e allineo il passo"