Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Arcangelo Galante
Grazie

Sei nella sezione Commenti
 

 Arcangelo Galante - 18/11/2020 19:39:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Ottima considerazione in merito al rovescio della medaglia, che cela un lato costruttivo, pur se talvolta non facilmente afferrabile nell’immediato.
Convengo che occorre imparare a cavalcare le onde del destino, giacché, l’esperienza vissuta, condurrà sicuramente a una consapevolezza maggiore degli eventi preposti a una profonda rinascita interiore.
Grazie per il saliente contributo lasciato che risponde a una gratitudine per la scoperta certa di uscire da un doloroso momento che cambierà la visione d’ogni cosa.
Amichevolmente ti saluto, gentile Vincenzo Pietro Corsaro: ad maiora semper!

Commento non visualizzabile perché l'utenza del commentatore è stata disabilitata o cancellata.

 Arcangelo Galante - 18/11/2020 06:41:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Ciò che è destinato all’uomo troverà sempre il modo di raggiungerlo e, malgrado possa apparire indecifrabile il messaggio offerto, talvolta, il destino decide di farsi perdonare con un regalo in grande stile: la fine di uno spinoso e lungo periodo di sofferenza.
E, spesso, si incontra il proprio fato nella via che s’era presa per evitarlo, allorché d’uopo è ringraziare il dono dell’essere ancora vivi!
Allietato per l’attenzione al testo, t’auguro un entusiasmante prosieguo di benefico cammino esistenziale.
Grazie per avermi letto, gentile Franca Colozzo!

 Franca Colozzo - 18/11/2020 00:07:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Tutto finirà così com’è iniziato e l’ansia lascerà il posto alla speranza ritrovata. Oggi che la confusione regna sovrana, ci sentiamo appesi al filo di un’esistenza assai grama. "Nessun dorma" nell’attesa dell’alba agognata.