:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giorgio Mancinelli
Storie di Natale Tortino per le Feste

Sei nella sezione Commenti
 

 Giorgio Mancinelli - 15/10/2018 08:07:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Mancinelli » ]

Ricevo e pubblico:
L’ho letta a mente diverse volte, solo adesso però che l’ ho letta a voce alta l’ho veramente avuta:intendo dire capita, dalla poesia rapita. I fortissimo e i pianissimo sono presenti nel l’alternanza del versi più lunghi con quelli più brevi, anche il ritmo di lettura spontaneamente varia da più veloce a più lento e le parole restano sospese come note per poi trovare quelle che le completano creando l’armonia,la melodia. Credo che la caratteristica della tua poesia sia una musicalità che necessita d’essere manifestata all’udito: è musica! " è l’enfasi naturale che all’emozione guida e s’arresta il canto" Ma anche si può dire " è l’enfasi naturale che all’emozione guida e s’arresta la poesia ". ovvero canto uguale poesia, qui, voglio aggiungere, ad essere cantato è quel sì leggero afflato (tanto che ) di grazia eccelsa all’eco risponde eco sì che l’empireo cielo raggiunge Cioè la rispondenza, risonanza, portatrice e divulgatrice di Grazia, dell’esibizione artistica, un vissuto capace d’essere catartico sia per l’artista che per il suo pubblico. Felice di aver iniziato ad addentrarmi nella tua poesia,poiché scopro così di arricchirmi, ti auguro una buona giornata.
Firma: Klara Rubino

Montserrat Caballe: Medalla d’Or de la Generalitat de Catalunya (tra i tanti premi e riconoscimenti ricevuti). Da 5 anni (2013) ritiratasi dalle scene è una delle voci più sensazionali dell’opera a livello mondiale. Era specializzata, in particolare, nel repertorio italiano del primo ottocento. La tua poesia, Giorgio Mancinelli, è un omaggio sublime alla divina voce, che ora è assurta agli eterei pascoli del cielo.
Firma: Franca Colozzo

Aveva una voce "superba". Per gli amanti del belcanto è una perdita immensa.
Firma: Laura Turra

L’ho amata straordinariamente, come era straordinaria la sua voce.
Firma: Giovanni Baldaccini

 Giorgio Mancinelli - 15/10/2018 08:06:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Mancinelli » ]

Ricevo e pubblico:
L’ho letta a mente diverse volte, solo adesso però che l’ ho letta a voce alta l’ho veramente avuta:intendo dire capita, dalla poesia rapita. I fortissimo e i pianissimo sono presenti nel l’alternanza del versi più lunghi con quelli più brevi, anche il ritmo di lettura spontaneamente varia da più veloce a più lento e le parole restano sospese come note per poi trovare quelle che le completano creando l’armonia,la melodia. Credo che la caratteristica della tua poesia sia una musicalità che necessita d’essere manifestata all’udito: è musica! " è l’enfasi naturale che all’emozione guida e s’arresta il canto" Ma anche si può dire " è l’enfasi naturale che all’emozione guida e s’arresta la poesia ". ovvero canto uguale poesia, qui, voglio aggiungere, ad essere cantato è quel sì leggero afflato (tanto che ) di grazia eccelsa all’eco risponde eco sì che l’empireo cielo raggiunge Cioè la rispondenza, risonanza, portatrice e divulgatrice di Grazia, dell’esibizione artistica, un vissuto capace d’essere catartico sia per l’artista che per il suo pubblico. Felice di aver iniziato ad addentrarmi nella tua poesia,poiché scopro così di arricchirmi, ti auguro una buona giornata.
Firma: Klara Rubino

Montserrat Caballe: Medalla d’Or de la Generalitat de Catalunya (tra i tanti premi e riconoscimenti ricevuti). Da 5 anni (2013) ritiratasi dalle scene è una delle voci più sensazionali dell’opera a livello mondiale. Era specializzata, in particolare, nel repertorio italiano del primo ottocento. La tua poesia, Giorgio Mancinelli, è un omaggio sublime alla divina voce, che ora è assurta agli eterei pascoli del cielo.
Firma: Franca Colozzo

Aveva una voce "superba". Per gli amanti del belcanto è una perdita immensa.
Firma: Laura Turra

L’ho amata straordinariamente, come era straordinaria la sua voce.
Firma: Giovanni Baldaccini

 Giorgio Mancinelli - 15/10/2018 08:05:00 [ leggi altri commenti di Giorgio Mancinelli » ]

Ricevo e pubblico:
L’ho letta a mente diverse volte, solo adesso però che l’ ho letta a voce alta l’ho veramente avuta:intendo dire capita, dalla poesia rapita. I fortissimo e i pianissimo sono presenti nel l’alternanza del versi più lunghi con quelli più brevi, anche il ritmo di lettura spontaneamente varia da più veloce a più lento e le parole restano sospese come note per poi trovare quelle che le completano creando l’armonia,la melodia. Credo che la caratteristica della tua poesia sia una musicalità che necessita d’essere manifestata all’udito: è musica! " è l’enfasi naturale che all’emozione guida e s’arresta il canto" Ma anche si può dire " è l’enfasi naturale che all’emozione guida e s’arresta la poesia ". ovvero canto uguale poesia, qui, voglio aggiungere, ad essere cantato è quel sì leggero afflato (tanto che ) di grazia eccelsa all’eco risponde eco sì che l’empireo cielo raggiunge Cioè la rispondenza, risonanza, portatrice e divulgatrice di Grazia, dell’esibizione artistica, un vissuto capace d’essere catartico sia per l’artista che per il suo pubblico. Felice di aver iniziato ad addentrarmi nella tua poesia,poiché scopro così di arricchirmi, ti auguro una buona giornata.
Firma: Klara Rubino

Montserrat Caballe: Medalla d’Or de la Generalitat de Catalunya (tra i tanti premi e riconoscimenti ricevuti). Da 5 anni (2013) ritiratasi dalle scene è una delle voci più sensazionali dell’opera a livello mondiale. Era specializzata, in particolare, nel repertorio italiano del primo ottocento. La tua poesia, Giorgio Mancinelli, è un omaggio sublime alla divina voce, che ora è assurta agli eterei pascoli del cielo.
Firma: Franca Colozzo

Aveva una voce "superba". Per gli amanti del belcanto è una perdita immensa.
Firma: Laura Turra

L’ho amata straordinariamente, come era straordinaria la sua voce.
Firma: Giovanni Baldaccini

 Ivan Pozzoni - 30/12/2017 01:19:00 [ leggi altri commenti di Ivan Pozzoni » ]

Grande!!! :-)

 Leopoldo Attolico - 19/12/2017 09:29:00 [ leggi altri commenti di Leopoldo Attolico » ]

Il colesterolo apprezza e ringrazia !!
Un abbraccio e Auguri caro Giorgio
leo -

 Arcangelo Galante - 19/12/2017 06:31:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Uno squisito e metaforico testo, ove si mescolano dolcezza di gusto e amabile pensiero.
La descrizione, inerente la ricetta per preparare una buona delizia, è ben miscelata a quei necessari ingredienti per gli occhi, per il cuore e lo spirito, che diventa sapore gioioso, diffondendo, gusto e profumo, al mondo dei sentimenti e dell’ambiente esterno.
Davvero un’ottima ricetta, fatta di morbidezza sapiente, per realizzare un magico dolce da assaporare e proporre a tutti, quotidianamente.
Tantissimi auguri di buone feste, piene di sorprese piacevoli e ricche di entusiasmanti momenti, da condividere con la gente a te più cara.
Grazie per il gentil pensiero, Giorgio.

 Valentina Rosafio - 18/12/2017 10:35:00 [ leggi altri commenti di Valentina Rosafio » ]

Trovo questa ricetta gustosissima!