Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giovanni Ivano Sapienza
La grande onda

Sei nella sezione Commenti
 

 Giovanni Ivano Sapienza - 08/04/2013 14:45:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Ivano Sapienza » ]

Gentilissime Leonora,Loredana,molto bella direi l’euforica trasparenza di corpo-anima che presagisce,pregusta l’arrivo dell’Onda,nel palpito d’ombra,nel dolce fremito di un’Attesa.

 Loredana Savelli - 07/04/2013 21:04:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

E’vero, molto bella. Mi piace lo stile assertivo.
Ciao

 Leonora Lusin - 07/04/2013 20:51:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

Molto bella.

 Giovanni Ivano Sapienza - 07/04/2013 20:22:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Ivano Sapienza » ]

Hai ragione,Cristina,la chiave di comprensione è "Vince chi non si oppone",chi si lascia permeare.E’allora che ogni carta del mazzo diviene trasparente,lasciando intravedere l’altra senza cancellare se stessa.

  Cristina Bizzarri - 07/04/2013 19:14:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

pipiesse scusa era cambierebbe che avevo scritto male ...
:-)

  Cristina Bizzarri - 07/04/2013 19:10:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

accadere con una erre, non sono ssarda!

  Cristina Bizzarri - 07/04/2013 19:07:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

"Vince chi non si oppone" è per la "mia" lettura la chiave della poesia, dove ogni cosa che accade è l’accadere stesso. Dunque vince chi non si oppone. Ma, anche se si opponesse, vincerebbe lo stesso perché l’ opporsi non cambierrebbe l’accadere, dato che anche il suo opporsi è un accadere, e pertanto una vittoria, dal momento che accade!
Blagues à part, molto bella per quel suo enunciare solenne, nobile e quieto, per il suo dire di cose che non cominciano e non finiscono ... sei davvero sapiente!
;-D

 Giovanni Ivano Sapienza - 06/04/2013 12:14:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Ivano Sapienza » ]

Sì,Cristiana,ogni figurazione si incarna nell’altra,resa incandescente e trasparente dal soffio caldo dal quale si lascia pervadere,trovando consistenza.

 Cristiana Fischer - 06/04/2013 07:34:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

visione densa di figurazioni che si incarnano l’una nell’altra: terra, casa, guerra, mare-aria, diorama, fuoco