:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giovanni Rossato
Ferri del mestiere

Sei nella sezione Commenti
 

 Salvatore Pizzo - 15/02/2024 02:19:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Espressione di un motore che gira a vuoto, mi paiono questi tuoi versi, mio caro Giovanni: a partire da quanto "... non fa al caso", per finire al gonfiarsi e sgonfiarsi di

" Un ripetersi,

coordinate per un futuro."

Son tempi assai duri questi, quantomeno per azzeccarci delle idee che possano aiutarci ad arrivare fino alla fine.
È sempre una bella esperienza immergersi nei tuoi versi, grazie.

 Vincenzo Corsaro - 12/02/2024 11:08:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Ecco, bravo! Non dobbiamo dire "non posso" perché in fondo siamo ciò che pensiamo. "Ripeto un suono già sentito" è come cercare un’eco per lande sconosciute e non trovarlo mai, perché semplicemente quell’eco è già dentro di noi. Dobbiamo imparare a lasciare andare la mente a non meravigliarsi, o spaventarsi, di ciò che può incontrare e non capire, in poche parole dobbiamo essere preparati a ciò che non comprendiamo e il sentiero della vita sarà sgombro di sassi appuntiti. Certo è facile a parole tutto ciò, ma se comprendiamo il nostro stato d’essere possiamo uscire da quella stasi che c’impedisce di "vivere". Molto sentita questa tua poesia perchè anch’io ho vissuto certe situazioni e mi scuso per la "lezione", ma è un buon modo per non far più ripetere quelle "coordinate". Un buon inizio settimana :)

 Annalisa Scialpi - 12/02/2024 07:17:00 [ leggi altri commenti di Annalisa Scialpi » ]


Carissimo, in fondo la vita è questa evanescenza,

solo il potere crea l’illusione della stabilità...

Grazie e buon lunedì