Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Loredana Savelli
La mia musa

Sei nella sezione Commenti
 

 franca Alaimo - 29/01/2010 17:54:00 [ leggi altri commenti di franca Alaimo » ]

Intanto, Loredana, comincio con il ringraziarti per avere letto e commentato con tanta sensibilità la mia poesia. Ho letto anch’io le tue più recenti e mi è arrivata diritta al cuore questa in cui parli della tua musa, come una signora che ti sta accanto tutti i giorni e che fa sgorgare dalle piccole cose quotidiane i tuoi versi.
E’ vero, Loredana, solo se sappiamo guardare con attenzione e rispetto dentro il microcosmo potremo comprendere l’universo. L’intuizione è parola che spiega come la verità delle cose si manifesta quando si guardi "intus", cioè dentro. Ti piace Cristina Campo? E’ un’altra grande. Un felice pensiero. Franca

 Roberto Perrino - 24/01/2010 11:33:00 [ leggi altri commenti di Roberto Perrino » ]

Voglio anch’io la Musa <<Che mi assolveva con gli occhi buoni/E faceva per me/Le fragili cose di tutti i giorni.>> ... Una bella composizione, morbida, quieta, sulla poesia che nasce dai piccoli fatti quotidiani.

 Maria Musik - 23/01/2010 16:54:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Solo chi guarda al mondo ed alle persone, come te, poteva riuscire a trovare una così bella Musa.

 Ferdinando Battaglia - 23/01/2010 15:51:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

"Le fragili cose di tutti i giomi".
Bello questo veso come è bella la pèoesia.Quando si ascolta con il cuore poetico la realtà, seppure dentro la fragiltà del quotidiano, si riescono a vedere le "luci nascoste" ciò è una possibilità aperta a tutti.
Forse, senza poesia saremmo tutti più poveri