Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo proposto da Leopoldo Attolico
La questione meridionale

Sei nella sezione Commenti
 

 Letizia Leone - 22/01/2012 08:36:00 [ leggi altri commenti di Letizia Leone » ]

Grazie, caro Leopoldo, per questo tuo richiamarci alla voce del grandissimo Vito, poeta al quale bastano pochi passi leggeri di incanto e disincanto per entrare in un’apparizione. In questo bosco e in queste ombre c’è tutto, mi pare: ironia, nostalgia, idillio e denuncia eppure quasi rimaniamo storditi dai profumi di queste piante rare. Miracoli della poesia di Vito...Con affetto e nostalgia, Letizia.

 Rosanna Varoli - 17/06/2010 00:07:00 [ leggi altri commenti di Rosanna Varoli » ]

Splendida...fantastica, originalissima, di un’ironia raffinatissima e, insieme, deliziosamente naif, da...mondo bambino:la terrò presente per qualcuno dei miei reading, grazie!!!

 Daniele Santoro - 07/06/2010 23:20:00 [ leggi altri commenti di Daniele Santoro » ]

Bella, intensa e abilmente costruita, soprattutto intrisa di cultura e lirismo come in questi bei versi, davvero toccanti (e volentieri subentro alla rima dominanti/provocanti):

"chiome dominanti ,
le acacie provocanti in tulle bianco
e i telemoni acaci,
forti ed elastici"

dove parole - di certa matrice aulica - come "chiome", "tulle", "acacie", "telemoni", "bianco" sono come evocatrici di un mondo arcano, incontaminato, eppure vivo, qual è ancora oggi la Lucania terra dell’autore.

Altrettanto suggestivo ho trovato il congedo:

"Questi alberi hanno camminato
molti hanno fatto gli alberi
nelle lontane Americhe"

che mi piace leggere come un augurio, un pronunciamento della poesia meridionale oltre gli stretti confini nei quali è spesso, suo malgrado, relegata.

Insomma, una doverosa segnalazione; pertanto, un grazie a Leopoldo Attolico per averci proposto questo autore e un ringraziamento al sempre attento Maggiani.

 Loredana Savelli - 07/06/2010 06:27:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Molto, molto bella. Una scoperta questo poeta lucano! Quanta storia e quanto amore verso una terra capace di sacrifici, dura e fiera.

 leopoldo attolico - 06/06/2010 21:19:00 [ leggi altri commenti di leopoldo attolico » ]

Ai lettori de La Recherche uno dei testi più rappresentativi di questo grande autore , ampiamente storicizzato e studiato/indagato dalla critica più qualificata del Secondo Novecento , unanimamente concorde nel porlo accanto a Palazzeschi e ai grandi interpreti della poesia ironico/giocosa di tutti i tempi : Berni , Burchiello , Rabelais ecc. .
Un grande artista e un grande uomo a cui abbiamo tutti voluto bene .