Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Maria Rosaria Teni
Un giorno all’improvviso e intanto il fiume scorre

Sei nella sezione Commenti
 

 Alessandro Ferrari - 18/05/2011 23:05:00 [ leggi altri commenti di Alessandro Ferrari » ]

Mi hai fatto piangere, e non perchè io abbia già conosciuto il dolore di quell’addio(mio padre per fortuna gode di ottima salute) ma perchè hai scoperto domande e paure che accompagnano la nostra esistenza. La paura del distacco definitivo da chi ti ha dato alla vita, di chi ti ha dedicato la vita, di chi ti ha insegnato l’amore. Eppure la vita è proprio così: dolce e inflessibile, bellissima ma dolorosa.C’è un film che ti consiglio di vedere(se già non l’hai fatto): L’uomo dei sogni( con Kevin Kostner) dentro di troverai un dolce messaggio.
A volte penso che il paradiso dovrebbe essere un posto dove tutti ci troviamo assieme, alla stessa età: pensa che bello poter giocare allo stesso tempo e con la stessa intensità con tuo padre, tuo figlio.
Infine, complimenti davvero per la bellissima pagina. Le migliori cose.