:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE CON LE NOSTRE LETTURE CONSIGLIATE
Il vuoto Ŕ pieno di poesia, articolo di Donato Di Stasi
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giuseppe Paolo Mazzarello
Filippo Ape e un Santuario Genovese

Sei nella sezione Commenti
 

 Giuseppe Paolo Mazzarello - 07/05/2014 23:14:00 [ leggi altri commenti di Giuseppe Paolo Mazzarello » ]

E’ stata giustamente notata l’incerta comprensibilitÓ del motto ’vox popili vox Dei’. L’ho citato per via di Manzoni. La prima volta don LisÓnder (Manzoni) scrive che molti medici e pazienti (vox populi)non volevano credere che ci fosse la peste che invece c’era. La seconda volta, scrive che il pauroso don Abbondio - come molti a suo dire - lodava le virt¨ di un certo marchese ’new entry’ in luogo del famigerato don Rodrigo: vox populi alla quale egli mischiava la sua.Bisogna ascoltare meglio le voci di popolo, o ascoltarne di migliori.