Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giuseppe Nutini
Al Giusto Destinatario

Sei nella sezione Commenti
 

 Roberto Perrino - 16/02/2010 03:16:00 [ leggi altri commenti di Roberto Perrino » ]

esoterica! centuria ordinata di oscuri misteri!

 Penuti - 15/02/2010 23:52:00 [ leggi altri commenti di Penuti » ]

Cari tutti, grazie a tutti. Grazie a Maria: Musik per le mie orecchie. Attenzione al poeta vesuviano quando si autodemolisce: è un uomo stupendo, invece, con un cuore che imbarcherebbe oceani ed un’intelligenza che potrebbe deviare il corso dei fiumi. Il tuo modo di cercare Lui, mio Diogene vesuviano, è cercarlo nell’uomo ostinandoti a non perdere di vista tutti noi mentre sgrani gli occhi per intravedere Lui. E Lo trovi, secondo me, con la tua raggiante poesia. Un po’ spurio, un po’ rifratto, ma lo trovi. E non è un piccolo prezzo da pagare dacché ti riesce di smuovere il Cielo dalle zolle impastate di lava e cenere del tuo Monte, del nostro temuto Monte?

 salvatore violante - 15/02/2010 18:12:00 [ leggi altri commenti di salvatore violante » ]

C’ero anch’io. Rivedo le foto di quei fraticelli e quelle giovani suore.
Di là davanti il vuoto del paesaggio. Lontano la strada per Pettoranallo. Ho cercato quello che tu già avevi. La compagnia di Martine doveva aiutarmi molto. Si vede che sono proprio ottuso.

 Maria Musik - 15/02/2010 14:41:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Guardare al monte, dove svettano le guglie neogotiche, a ricordo del segno, del miracolo. Guardare con gli occhi di chi è diventato certo dell’Avvento. Che dire... forse, vorrei essere anche io così serenamente certa che dopo aver bussato, piano piano per non essere udita, qualcuno aprirà.
Bella poesia, belle quelle maiuscole che, come guglie di un santuario vivente, svettano a reclamare la risposta promessa.

 PeaNuts - 15/02/2010 10:15:00 [ leggi altri commenti di PeaNuts » ]

Sì cara, e grazie. Da 2 anni mi Parla sempre più spesso; dunque, è servito. Ma il mio era un cammino di fede: sono andato io a cercarLo, e Lui mi Ha risposto da par Suo : )

 Loredana Savelli - 15/02/2010 06:51:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Molto suggestiva. L’uso delle maiuscole mi fa arguire che si tratta di un Destinatario piuttosto Autorevole: bel coraggio a parlargli in modo così diretto! Credo che apprezzerà.