:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Valentina Rosafio
Il tempo divorato

Sei nella sezione Commenti
 

 Valentina Rosafio - 30/01/2012 11:33:00 [ leggi altri commenti di Valentina Rosafio » ]

cara Censa, sebbene in tanti momenti affievolita, la mia luce è accesa... purtroppo è la luce di una persona a me molto vicina ad essersi spenta... stige ce l’ha restituita dopo averla ingoiata e puoi immaginare come non sia stata più la stessa da allora.

 Censa Cucco - 29/01/2012 10:28:00 [ leggi altri commenti di Censa Cucco » ]

so di che parli e spero niente spenga la tua luce e la tua poesia neanche il mitologico stige riesce a spegnere la luce anche se lenisce il dolore. Un abbraccio.

 Meth Sambiase - 28/01/2012 23:04:00 [ leggi altri commenti di Meth Sambiase » ]

c’è una forza arcaica, una mitologia dell’essere morfetico, in quella panacea di veleno che spegne il dolore!