:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
“Tre monologhi. Penna, Morante, Wilcock”, di Elio Pecora [collana Racconti (Teatro)]
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Giuliano Brenna
La ragazza dello Sputnik

Sei nella sezione Commenti
 

 claudiacal - 09/02/2009 15:38:00 [ leggi altri commenti di claudiacal » ]

se il libro è affascinante come la recensione...

 Loredana Savelli - 29/01/2009 20:01:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Sembrerebbe un libro inquietante, come molti della letteratura giapponese. Ci vuole un notevole grado di docilità, a mio avviso, per farsi trasportare in questa dimensione onirica e un po’ allucinata (ho letto tanto Banana Yoshimoto). Complimenti, Giuliano, per la capacità che dimostri e la lucidità nel comporre queste recensioni. Non credo che leggerò questo libro, ma ti ringrazio per le tue sintesi.