Sostieni il nostro comune progetto: diventa Socio e/o fai una donazione
:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  :: Posta ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
BUONA ESTATE
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Rosetta Sacchi
Giugno non ti riconosco

Sei nella sezione Commenti
 

 Dedalus - 02/06/2020 23:07:00 [ leggi altri commenti di Dedalus » ]

Un acrostico che ha del particolare, un’aria di casa con i suoi odori familiari e con tutta la grazia che ad essa posson dare delle tendine alla finestra; un acrostico che parla di giugno, tanto atteso ed anche tanto controverso "Giusto te aspettavo al varco/Immaturo ti presenti dopo maggio", con anime che s’aggirano attraverso i suoi versi e la sua poetica in "strade solitarie" in un momento difficile che tutti ha costretto in casa. Un mese che dovrebbe dare calore e nuovo vigore alla vita e che al contrario fa sentire un prosieguo della stagione avversa. E su tutto incombe la notte "Oscura è la mia notte senza luna e senza te". Bello l’acrostico e per impostazione e per contenuto.