:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: le interviste agli autori
 
« torna indietro | vai al video | scrivi un commento al video »

Commenti al video proposto da Roberto Maggiani
Non specificato

Sei nella sezione Commenti
 

 Roberto Biagiotti - 26/11/2015 19:44:00 [ leggi altri commenti di Roberto Biagiotti » ]

Grazie Leopoldo Attolico Maria Musik e Roberto Maggiani!
Sono contento che condividiamo lo stesso sentimento di rifiuto verso le varie forme di intolleranza che in tempi di crisi sempre si riaffacciano con furore. La "Canzone di Khalifa" in fondo l’ha scritta lo Stesso Sobuj Khalifa con il suo atto di eroismo "semplice" come sottolinea Maria e trasversale come afferma Roberto.

 leopoldo attolico - 22/11/2015 12:16:00 [ leggi altri commenti di leopoldo attolico » ]

Proprio ad hoc , bravo Roberto !!!

 Maria Musik - 22/11/2015 11:53:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Sono in pieno accordo con Roberto. Questa canzone di Roberto Biagiotti è un messaggio, finalmente, semplice e positivo.
E Dio sa se abbiamo bisogno di ritrovare il volto di un uomo giusto in quello che vogliono solo farci vedere come un nemico da distruggere.
C’è chi si fa esplodere per portare morte e chi è disposto a morire per salvare la vita di una sconosciuta... e senza chiedergli il passaporto.

 Roberto Maggiani - 21/11/2015 19:34:00 [ leggi altri commenti di Roberto Maggiani » ]

In questi tempi di contrapposte fazioni culturali ecco un rincuorante atto di eroismo, trasversale a tutta questa diffidenza verso gli immigrati, cantato da Roberto Biagiotti: c’è chi ci uccide ma c’è anche chi ci salva.