:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio "Il Giardino di Babuk - Proust en Italie" VII Edizione 2021: classifica
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Maurizio Soldini
In classe, con i poeti

Sei nella sezione Commenti
 

 Franca Alaimo - 29/10/2015 23:03:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Professoressa in pensione, scrittrice di versi, ogni mattina, quando insegnavo,prima di cominciare a spiegare la lezione, leggevo una poesia: era il modo per fare entrare fin dall’inizio i miei allievi nell’incantamento della bellezza. Ho invitato spesso i miei amici poeti a venire a fare una lezione a scuola sul poeta da loro più amato e proprio nella scuola dove ho insegnato lettere negli ultimi dieci anni della mia carriera, abbiamo ricevuto Anna Maria Farabbi, grazie all’iniziativa "Un treno di poeti". Dunque, questo testo di Soldini non può che trovarmi d’accordo. La poesia può essere la cura giusta per sanare le disarmonie, riempire vuoti, e dare vigore a personalità adolescenziali sempre più "sbriciolate" dai mass-media.

 Maurizio Soldini - 09/10/2015 18:59:00 [ leggi altri commenti di Maurizio Soldini » ]

Nei testi poetici

Errata Corrige

che qualcos’atro di inconsapevole e qualcos’altro di inconsapevole

non posavamo noi posavamo