:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
invia la tua opera in concorso (Poesia e Racconto breve)
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Vincenzo Corsaro
Ricordo quando non vivevo

Sei nella sezione Commenti
 

 Vincenzo Corsaro - 03/10/2021 11:30:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Concordo con te Giovanni, non si prepara il cammino per il viaggiatore, ma il viaggiatore per il cammino ed è proprio quest’ultimo che ci forma. Concordo ancora con te nel vagare a volte senza una meta, perché ciò ci permette di volare sulle ali della meraviglia, liberi da costrizioni. Un affettuoso saluto e una buona domenica :)

 Giovanni Rossato - 02/10/2021 21:26:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Rossato » ]

Però è bello viaggiare senza meta e...(come diceva Celine) è solo nel viaggio che noi riusciamo ad essere.
Grazie Vincenzo

 Vincenzo Corsaro - 01/10/2021 19:21:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Circa otto anni fa mi decisi a scriverla perché stanco di continuare a vedere le persone intorno a me, e non solo, a non vivere. Li ho osservati a lungo nella loro quotidianità, affrontavano la vita per inerzia, come un’abitudine, sembravano un gregge di pecore che andavano dove venivano indirizzati e non è che oggi le cose siano cambiate, purtroppo. Se solo chiudessero gli occhi e imparassero a guardare le meraviglie che germogliano continuamente nella vita...
Un affettuoso saluto a te Franca e a te Grazia :)

 Franca Colozzo - 01/10/2021 00:34:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Credo che tu sia in cammino adesso, ma capita a ciascuno di noi di fermarsi lungo la via, incerti sul da farsi.
Viandanti della vita, siamo continuamente in preda a mille domande. E, se pure a volte, ci arrendiamo al flusso delle cose, siamo pur sempre costretti ad incedere con passo greve o lieve a seconda delle circostanze. L’importante è guardare oltre il cerchio grigio della nostra mente che elabora perennemente pensieri devianti e, spesso, devastanti. Buonanotte.

 Graced - 30/09/2021 19:42:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Ci sono momenti in cui si vive senza meta e con indifferenza la vita, senza curarci di chi ci sta attorno. Ma per fortuna, arriva un giorno in cui ci risvegliamo dal nostro letargo e, ricominciamo a vivere, gustando le cose positive che la vita ci tende con mano amorevole. Versi introspettivi che mettono a nudo l’anima, molto apprezzati. Un caro saluto. Grazia.