:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
Antologia proustiana 2021 [Invito a partecipare]
Premio "Il Giardino di Babuk" VII Edizione 2021: intervista a Davide Savorelli
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Teresa Milioto
piove

Sei nella sezione Commenti
 

 Leonora Lusin - 03/02/2014 16:07:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

D’incomparabile magia, ho sentito anch’io la pioggia gocciolarmi sulle tempie...

 Teresa - 31/01/2014 14:05:00 [ leggi altri commenti di Teresa » ]

grazie :) a tutti.
cosa sarà mai un po’ di pioggia ... ;)

  Cristina Bizzarri - 31/01/2014 13:40:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Come diluisce il tuo pensiero la pioggia Teresa. Lo stempera in splendida poesia. In un "fermati attimo" che funziona.
Alcuni passaggi davvero memorabili.

 Cosimina Viscido - 30/01/2014 21:12:00 [ leggi altri commenti di Cosimina Viscido » ]

Ma che bella poesia...
Mi piaci! :))))

 amina narimi - 30/01/2014 14:04:00 [ leggi altri commenti di amina narimi » ]

stupenda tutta...poi questa m’innamora:
"e lunga getto le parole più lontano"

 Nando - 30/01/2014 13:34:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Splendida, Teresa!

"io mi porto il giuramento delle gocce", un verso capolavoro, d’ispirazione!

 Lorenzo Mullon - 30/01/2014 10:20:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

Caspita, un’ennesima poesia sulla gioia, ma cosa succede al mondo?
Sto attirando tutto quello che penso, allora è vero che siamo noi a creare la realtà.
La pioggia, la pioggia sul viso, una benedizione che volentieri evitiamo, come le altre.
In nome delle nostre idee fisse, c’è chi non si vuol separare dal dolore nemmeno da morto, e ci riesce!
E la chiamano creatività...
Grazie per questa pioggia, gratuita, immeritata, che qui sulla montagna si manifesta in piccoli cristalli di luce, con una fatina su ogni punta