:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | Video proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Laura Turra
Frammento d���estate

Sei nella sezione Commenti
 

 Laura Turra - 22/07/2018 20:40:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Oh, mille grazie, Mari Teresa, per aver letto questo piccolo appunto estivo!
Buone vacanze anche a te!

 Maria Teresa Savino - 22/07/2018 20:31:00 [ leggi altri commenti di Maria Teresa Savino » ]

Immagine perfetta e sintetica (che non guasta) dell’estate.
Ciao, Laura. Buone vacanze.

 Laura Turra - 22/07/2018 18:39:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Buona serata a te, Franca, e grazie sempre per i tuoi cari commenti.

 Franca Colozzo - 22/07/2018 18:34:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Il tuo sentimento lirico riveste di magia ogni cosa alla ricerca della luce come i girasoli. Buona serata Laura.

 Laura Turra - 22/07/2018 15:27:00 [ leggi altri commenti di Laura Turra » ]

Gil, Salvatore, siete cari. Vi abbraccio.

 Salvatore Pizzo - 22/07/2018 14:23:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Di verde intenso screziato di giallo girasole pregiato, questo tuo frammento caduto sulla terra, dallo spazio luminoso della tua anima poetica sublime...
Complimenti sottoforma d’abbraccio...

 Gil - 22/07/2018 13:53:00 [ leggi altri commenti di Gil » ]

La vocazione maieutica del poeta con pi magnificenza appare nello sguardo fugace, non certo tale per superficialit ma solo perch fugace l’apparizione del manifesto, che pure all’occhio dell’artista, esercitato all’osservazione e alla contemplazione diviene a lui piccola o grande epifania luminosa. Qualcosa di simile accaduto alla poeta Laura Turra, traversando realmente o con l’immaginazione una campagna, per credo che in lei diventi mozione dello spirito solo ci che sgorga dalle circostanze del reale, coglie nel frammento, una piccola "ostia" naturale che la immette, in un modo analogo e pur sempre reverenziale, in comunione con la Natura che, oltre l’uomo, "manufatto" di Dio, la Totalit, riconoscendovi sia il proprio particolare, i ricordi difesi dai girasoli, metafora floreale di una bellezza e di un’immediatezza della luce mai rifiutate, sia il pi universale "cielo fino in fondo", cielo e girasoli che paiono voluti dalla poetessa a creare un arcobaleno luminoso che congiunga terra e cielo, consoli il cuore nelle assenze, prefiguri nella nostalgia dei ricordi l’apparizione di un nuovo cielo, che appunto congiunga gli orti sparsi e forse smarrito, i girasoli e un cielo che, se pure segna felice l’orizzonte di un cammino, rimane pur sempre ancora distante dal resto: appunto in frammenti.
Non il molto a fare il tanto n il poco a fare il niente, quando l’artista vero artista nulla rimane immutato: anche un frammento ha la vocazione dell’opera.

Ti abbraccio forte