:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Salvatore Pizzo
D���acqua ed altro ancora

Sei nella sezione Commenti
 

 Salvatore Pizzo - 31/07/2023 22:38:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Annalisa:
Ogni cosa ha un suo ciclo: le stagioni, l’acqua, la vita, l’amore... la felicit, non pu che dipendere da un insieme di fattori, a che arrivino a coincidere in un punto imprecisato nello spazio e nel tempo. A noi la speranza, il desiderio, di arrivare a scorrere acquei. Dal momento che acqua saremo, dopo essere svaporati, torneremo a piovere recando vita e rinnovandoci fiume infinito.
Grazie di cuore a te carissima.

 Annalisa Scialpi - 31/07/2023 09:04:00 [ leggi altri commenti di Annalisa Scialpi » ]


Caro Salvatore, di certo non voglio fare la morale, ma questa

tua poesia mi fa pensare che la ’fine acquea’ talvolta sia ’fuga

acquea’ che ’spiove’ si albe dal cielo, ma dal retrogusto amaro di

fugacit e di provvisoriet.

Grazie per le riflessioni e come sempre dei tuoi sentiti commenti.





 Salvatore Pizzo - 01/06/2023 02:44:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Franca:
Dicono sempre che, in fondo al tunnel, ci sia la luce. Dunque possibile che sia cos, anche per questa notte interminabile che sembra avvolgerci in modo irrevocabile. La speranza dovrebbe essere sempre l’ultima a morire.
Grazie anche per l’auspicio che ricambio di cuore con l’augurio per una notte di sogni felici.

 Franca Colozzo - 31/05/2023 00:16:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

In questa poesia avverto come la nota struggente di storie di amanti che si proiettano in un’altra dimensione per ritrovarsi - trascinati dalla corrente, flusso temporale che ricorda il fluire dell’acqua - verso insperati lidi amorosi.
Mi sovvien la triste storia di Paolo e Francesca, amanti ritrovatisi post mortem, ma in quali luoghi infernali!
Per, caro Salvatore, la tua alba luminosa sembra quasi accennare ad una sorta di rinascita, foriera di delizie irrorate dal cielo. Ci auguriamo che sia cos per te e tutti noi dopo un notte cos lunga e tenebrosa.

 Salvatore Pizzo - 27/05/2023 02:32:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Vincenzo:
Un grazie a te e di cuore, caro Vincenzo, anche per aver condiviso un’immagine alquanto suggestiva.
Ciao

 Salvatore Pizzo - 27/05/2023 02:28:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Silvia:
Un bel sentire il tuo, mia cara Silvia, soprattutto molto gratificante.
Grazie di cuore con anche a te un pi che caro saluto.

 Vincenzo Corsaro - 25/05/2023 14:07:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

A volte senza rendercene conto ci si ferma come ipnotizzati ad osservare un ruscello, dove il sole si specchia invitandoci a giocare coi suoi riflessi e a lasciarci trasportare dall’acqua.
Affascinati a veder scorrere quieta e leggera quell’acqua chiara come sentirla scorrere con rivoli di sorrisi e serenit fra i meandri del nostro essere, dei nostri giorni, levigando gli aguzzi sassi che pesano sul nostro animo e lasciandoci un senso di leggerezza dimenticata.
"Si che scorrere verso una fine acquea
sia salvezza che spiova alba dal cielo".
Grazie Salvatore, ciao :)

 SilviaDeAngeliss - 25/05/2023 08:21:00 [ leggi altri commenti di SilviaDeAngeliss » ]

Siamo sempre molto attratti dal fascino dell’acqua in movimento...nel mare, nei fiumi e anche in piccoli ruscelli...un brusio intenso, che mormora nelle nostre orecchie, proiettandoci in una dimensione lontana fuori dalla realt, come se essa sapesse racchiudere, un "non senso" lontano e accattivante, in cui raggiungere un pacato senso di libert interiore...
Ho sentito cos, questa bellissima tua Sal, un caro saluto.