:: Pagina iniziale | Autenticati | Registrati | Tutti gli autori | Biografie | Ricerca | Altri siti ::  :: Chi siamo | Contatti ::
:: Poesia | Aforismi | Prosa/Narrativa | Pensieri | Articoli | Saggi | Eventi | Autori proposti | 4 mani  ::
:: Poesia della settimana | Recensioni | Interviste | Libri liberi [eBook] | I libri vagabondi [book crossing] ::  :: Commenti dei lettori ::
🖋 classifica e vincitori del Premio Il Giardino di Babuk - Proust en Italie - VIII edizione 2022
 
« torna indietro | leggi il testo | scrivi un commento al testo »

Commenti al testo di Salvatore Pizzo
Inspiegabilmente

Sei nella sezione Commenti
 

 Salvatore Pizzo - 06/08/2022 00:32:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Bowil:
Alcune vite fa, avevo una visione del presente di allora: mi vedevo su un treno in frenata d’emergenza e, tutto il bagaglio accumulato in fondo al vagone, mi veniva addosso, quasi seppellendomi.
Grazie di cuore a te, ciao.

 Salvatore Pizzo - 05/08/2022 23:35:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Silvia:
Grazie di cuore a te carissima, anche per sorriso, il piacere è più che mai reciproco.

 Bowil da Wilobi - 04/08/2022 19:00:00 [ leggi altri commenti di Bowil da Wilobi » ]

Scorriamo la vita e, spesso, ci trascina. Persone e momenti si accatastano, creano spessore. Sono vestiti sdruciti e lindi, abusati e dimenticati, basta un nulla e ci tornano addosso. Restano il nostro bagaglio, comunque interessante. Grazie, ciao.

 SilviaDeAngeliss - 04/08/2022 12:47:00 [ leggi altri commenti di SilviaDeAngeliss » ]

Faacino incredibile della nostra memoria abile far tornare in superficie, personaggi della nostra vita, posti nel dimenticatoio, per poi riassortirli di nuovo...
Sempre bello legggerti Sal, un sorriso

 Salvatore Pizzo - 04/08/2022 00:29:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Annalisa:
Non so se, quella che io chiamo riflessione, si possa equiparare alla meditazione... però è certo che le tue considerazioni sono molto illuminanti, mia cara Annalisa. A maggior ragione che non sono un praticante della meditazione. Dunque non posso che esserti infinitamente grato per queste tue preziose informazioni. Di certo sono da approfondire e mi riservo di farle appena possibile.
Anche a te un più che caro saluto.

 Salvatore Pizzo - 04/08/2022 00:22:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

X Vincenzo:
In una poesia, provai ad immaginare come sia possibile morire per qualcuno, senza esserlo materialmente. Allora arrivai alla conclusione che non si muore, fin quando non si rimane in fondo ai pensieri. Ma come tu ben dici, condividendo la tua esperienza, è inspiegabile che, se si è rimasti in fondo ai pensieri, si possa tornare, in un certo senso, a galla. Però, così pare che si possa verificare. Certo è una cosa molto umana, legata ai processi mentali tendenti alla speculazioni sulla dinamica della memoria. Qualcosa ancora tutta da indagare. Magari un giorno arriveremo a capirci di più. Per l’intanto ti ringrazio di cuore con un più che caro saluto.

 Annalisa Scialpi - 03/08/2022 17:51:00 [ leggi altri commenti di Annalisa Scialpi » ]




Nelle pratiche di meditazione capita che, spesso,

emergano tali memorie cellulari. E’ bene, allora,

praticare il riassorbimento delle immagini, che si

fa, semplicemente, benedicendole.

L’immagine tramuterà nel tempo, allora, in altre immagini, volti,

che si incarneranno nella realtà, perchè l’immagine è solo

un aspetto della molteplicità del divino, che è l’uno,

appunto, nella molteplicità. Però vero... Certi volti tornano...
Un caro saluto e grazie per i preziosi commenti alle mie poesie.

 Vincenzo Corsaro - 03/08/2022 00:30:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Niente di più vero, condivido questa tua profonda riflessione per aver vissuto la medesima esperienza e mi chiedo anch’io il perché di questo strano fenomeno. Che faccia parte del bagaglio umano? Però sarebbe un ben strano bagaglio. Davvero apprezzato e vondiviso questo tuo pensiero. Buonanotte Salvatore :)