LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di alberto nicola giulini
Una batt-guerra

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

120mila casi in Francia solo in un giorno? Ci hanno buttato addosso una GUERRA BATTERIOLOGICA, non c'è altro da aggiungere... Non sono dunque i miei né i vostri casi personali che potrebbero davvero inquietare, anche perché di me stesso me ne frego: sono già morto da anni (lo ripeto) o cmq sopravvivo come morto, il che non c'entra nulla con gli zombi ed affini di onorate società tribali pur tecnologicamente pluri-avanzate; ma arriveranno nuovi napoleoni e nuovi hitler (questa volta non allevati 'in' Europa bensì sulla crosta asiatica) rimbalzando perciò sulla scacchiera internazionale, ed allora forse l'umanità, quel che resta dell'umanità incomincerà forse a comprendere... In Italia appena dopo Craxi è finita la libertà, il concetto di libertà a poco a poco è sparito, Craxi da Hammamet ha avuto almeno il coraggio di ammettere tutta la realtà così com'era...non ha finto, ed il film con Favino è infatti un importante documento storico. Appena dopo Craxi, come sosteneva Giorgio Bocca, i leghisti in un primo tempo sono 'serviti'  per fare piazza pulita, però subito dopo sono diventati...si sono rivelati un'accozzaglia barbara priva sostanzialmente di un'autentica cultura, ed il berlusconismo tra l'altro ha fatto dei sogni polvere di stelle, ma la polvere è totalmente materiale: tutto si sgretola come ogni impero, lo dicevano già nei tempi antichi profeti come Daniele o Isaia, inascoltati dai loro 'contemporanei'. Guardate: stanno arrivando nuovi Grandi fratelli che non hanno neppur bisogno del più viscido impasto cibernetico - ma forse tecnologico o tecnocrate sì, per asservire ai loro dettàmi gli eserciti di schiavetti sul pianeta sovraffollato e dunque estremamente ammorbato come non mai.

Nessun commento

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.