LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Alessandra Ponticelli Conti
In volo

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
Non è possibile visualizzare il testo perché è un file in formato pdf, doc o rtf

 Alessandra Ponticelli Conti - 25/01/2014 14:27:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Grazie di cuore, Cristina per il tuo bel commento. Sono felice di essere riuscita a trasmettere quel senso di attesa che tu hai colto così bene. Realtà e sogno a volte s’incrociano, consentendoci di sopravvivere.
Un abbraccio
Alessandra

  Cristina Bizzarri - 25/01/2014 07:55:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Alessandra. Scusa, scrivendo dal cellulare (e in più sul letto!) , faccio dei pasticci. E, forse, anche nell’inavvertita cancellazione di una parte del tuo bel nome si nasconde un messaggio che io stessa inconsciamente mi rivolgo a essere più attenta, meno superficiale. Magia del tuo racconto! Ciao Alessandra.

  Cristina Bizzarri - 25/01/2014 07:48:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Quello che mi ha accompagnata durante tutta la lettura è stato un sentimento di attesa, che la narrazione ha sapientemente sostenuto e mantenuto costante. Il passaggio dalla prima alla seconda dimensione - quale più reale? - avviene con una tale levità che mi è sembrato assolutamente possibile poter passare anch’io attraverso il muro! L’incanto e lo stupore sono la cifra del tuo racconto, un’indicazione a guardare alla vita con occhi pronti ad aprirsi all’inaspettato, perché Fabien è vivo. Vorrei aggiungere che la tecnica narrativa del racconto nel racconto, che tu intrecci con delicata naturalezza, intensifica la sua prospettiva infinita, e mi lascia una sensazione di leggerezza e di serenità. Grazie Aandra di questo "puntino di luce" che ha il potere magico di una fiaba, di un mito che ci dicono che la
"realtà" va ben oltre i confini tangibili.

 Alessandra Ponticelli Conti - 13/01/2014 19:11:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Grazie a tutti gli amici che hanno apprezzato, lasciando un commento, questo racconto a cui tengo particolarmente.

 Alessandra Ponticelli Conti - 13/01/2014 19:10:00 [ leggi altri commenti di Alessandra Ponticelli Conti » ]

Grazie a tutti gli amici che hanno apprezzato, lasciando un commento, questo racconto a cui tengo particolarmente.

 Giuliano Brenna - 13/01/2014 18:44:00 [ leggi altri commenti di Giuliano Brenna » ]

magico e bellissimo!!

 Guglielmo Peralta - 08/01/2014 22:40:00 [ leggi altri commenti di Guglielmo Peralta » ]

Un bellissimo e poetico racconto che ha l’atmosfera di un sogno e che si chiude con un colpo di scena, il quale sorprende il lettore e lo stupisce.

 Marco G. Maggi - 08/01/2014 16:52:00 [ leggi altri commenti di Marco G. Maggi » ]

Cara Alessandra, non voglio commentare questo tuo breve racconto, che trovo semplicemente meraviglioso, voglio però dirti del mio stato d’animo mentre lo leggevo, perchè credo sia importante, per chi scrive, capire fino in fondo le emozioni che riesce a suscitare con la propria arte. Ho iniziato a leggerlo con una curiosità crescente, arrivando al punto di voler capire dove andava a parare,con una curiosità quasi da bambino. Non mi è sfuggita la maestria, da scrittrice di razza, della piccola luce che distrae e fa magicamente scomparire l’aviatore. Poi mi hai riportato morbidamente a terra e, come sai fare tu, mi hai commosso. Non ti nascondo che è un periodo in cui faccio fatica a trovare soddisfazione in quello che leggo,soprattutto tanta poesia, ancora di più, in quello che scrivo: questo tuo racconto è una medicina che fa bene al cuore. Grazie

 Nando - 08/01/2014 11:36:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

errata corrige: "manifestino poi in una persona, in un fatto"

Scusate.

 Nando - 08/01/2014 11:31:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Un brivido d’emozione alla fine del racconto, segno tangibile di un’intensità, che aumenta di rigo in rigo; pervasa da una delicatezza tutta poetica, si contempla nella tua "parola" la visita degli angeli, che questi si manifestano poi in una persona, in fatto, un libro o nelle nostre fantasie, rimangono veri nel messaggio che ci consegnano, un’ambasciata di conforto e consolazione.

Grazie, Alessandra, gocce di profumo d’anima questa tua, che ci apre alla Bellezza.

 Loredana Savelli - 07/01/2014 21:40:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Così commovente!
La moglie di un qualsiasi aviatore, ma quale coraggio!
E quella presenza, Fabien. Sono la tua parte ardente, i tuoi sogni più potenti.
Ciao Alessandra!

 Emilio Capaccio - 07/01/2014 20:21:00 [ leggi altri commenti di Emilio Capaccio » ]

Come può una magia strabiliare il lettore se non è davvero inaspettata? Un racconto "fantastico" in ogni senso, il quale ci insegna che in un libro tutto può accadere e non si è mai vittime delle leggi dello spazio, del tempo, dei destini; e le vite dei personaggi si intrecciano alle nostre in un modo che mai avremmo potuto immaginare.

Grazie cara Ale, un grande abbraccio.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.