LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Amabilino Michele
Bio-Ingegneria e robotica La scienza del futuro

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Oggi è possibile coltivare in laboratorio pelle umana , cellule che a comando possono diventare organi da trapiantare senza problemi di rigetti su soggetti originali. Addirittura c'è chi è certo di poter trapiantare la testa di un uomo su di un altro corpo perfettamente integro e tutto questo sempre per alleviare la sofferenza dei pazienti affetti da gravi patologie e con aspettative di vita oscure. Io penso che a queste coraggiose terapie sperimentali esista anche un'altra possibilità teorica radicale. Quale ? il trasferimento di tutta l'energia vitale , memoria , affettività , intelligenza da un soggetto biologico in età avanzata ad un corpo sintetico gemello  e giovane. Lo scopo : quello di assicurare un percorso di vita oltre la soglia della natura umana. ( l'antico sogno dell'immortalità ) ma come immagino un cervello artificiale in grado di ricevere impulsi nervosi del soggetto umano ? un computer. Tutto questo diventerà possibile ? la fantascienza ha anticipato spesso i tempi e sono certo che in un futuro audaci pionieri proveranno a concretizzare questa ipotesi. Che cosa potrà fare l'uomo che sfiderà i secoli ? guardare il progresso , se stesso , la sua evoluzione interiore , contemplare la vittoria della vita e con distacco il nulla , poter viaggiare in lungo e in largo gli orizzonti cosmici , poter vedere altri mondi altri processi vitali e riferire poi le proprie esperienze alle generazioni future immune dagli stress dall'invecchiamento dalle patologie dai virus alieni. Tutto questo potrà un giorno realizzarsi quando la scienza medica e ingegneristica forzerà i tabù legati alla morale e ai freni delle culture religiose. 2016

 Franco Bonvini - 29/12/2016 21:15:00 [ leggi altri commenti di Franco Bonvini » ]

Io credo che ci si arriverà, anche se l’ uomo che sfiderà i secoli non sarà più un uomo.
E più ci assomiglierà più dubbi ho che riferisca con sincerità le sue esperienze alle generazioni future, senza colorarle per i suoi interessi personali.
Ma chi genererà poi le generazioni future? O le costruirà?

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.