LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Salvatore Armando Santoro
Falsit��

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]

Falsa fino all'ultimo giorno
adesso non credo alla follia, no non ci credo,
tutte parole al vento,
oh, le tue sono davvero onde ventose
che biancheggiano in corsa sopra il mare
ma poi l'azzurro appare
nulla rimane di quel biancheggiare.

 

Falsa nei tuoi commenti,
ed anche nelle conclusioni,
non so cosa ti frulli in testa,
un dì le donne mie portavano una cesta:
c'era dell'uva dentro ed anche fichi,
nella tua non so cosa ci sia
forse un poco di terra e due lombrichi.

 

Falsa anche nei complimenti
quando si prova davvero dell'affetto
quello s'agita sempre dentro il petto.
Non guarda a malignità e brutture
l'oltraggio cancella e annebbia la calunnia,
l'amore sempre dentro il cuore dura
e vede chiare anche le acque scure.

 

Salvatore Armando Santoro
(Donnas 10.3.2018 – 14,20)

 

La foto di Mariano Cacciola ritrae il dipinto di Annunziato Nicodemo “La bagnarota” ed è tratta dal portale: https://www.bagnaracalabra.biz/…/omaggio-alle-donne-di-bag…/

L'immagine può contenere: 1 persona

 Arcangelo Galante - 10/03/2018 17:42:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

L’amicizia e l’amore donano forza, quando sono sincere, buone, affettuose e attente nell’ascoltare l’interlocutore, poich le qualit di tali sentimenti sono il riflesso profondo della loro essenza, intesa come apertura luminosa che irradia verso il prossimo.
Molto significativi i versi dell’autore, che ha sviluppato il tema sull’importanza dell’amicizia, in maniera fortemente introspettiva, singolare e autenticamente rispettosa di un valore che, ormai, sta lentamente trasformandosi e perdendosi nella modernit e che, a volte, come lui stesso sottolinea, ahim, pu essere complicata, per il costante impegno assunto, e causare forte rabbia quando si scopre la natura falsa delle cose nonch della gente.
Amara la chiusa e le intense metafore che danno risalto al contenuto dell’intera pubblicazione: la persona che ha fatto soffrire il poeta, nulla ha compreso dell’animo suo.
Un testo tristemente apprezzato, nella sua totalit.
Cordiali saluti!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.