LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Salvatore Armando Santoro
Autunno 2020

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
Spoglio di nuvole è il cielo di Maremma
privo di voli di rondini e colombi,
anche i passeri tacciono silenti
tra i rami spogli
che la brina copre.
 
E già la nebbia su dal mare sale,
copre il bosco, occulta la collina,
e avverto un merlo che frullando vola
tra la siepe di more e biancospini.
 
Odo assordante il ciacciare della gente,
l'urlo gioioso e stridulo dei bimbi,
un rumore vibrante di motori.
 
Vivide luci splendono distanti
s'accendono i lampioni per le strade,
mugula un cane e un altro l'accompagna
con abbaiar stancante e rimbombante.
 
E l'ombra s'accompagna in questa sera,
umida e bigia che il colle affoga
che d'indolenza avvolge uomini e cose.
 
Salvatore Armando Santoro
(Boccheggiano 11.9.2020 - 19:51)
 
 
Nella mia foto: Boccheggiano tra la nebbia.

 Salvatore Armando Santoro - 26/09/2020 02:47:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Armando Santoro » ]

AD ARCANGELO GALANTE

Grazie per la visita, caro amico, e scusa il ritardo per ringraziarti. Vi sono periodi che non riesco ad entrare nella pagina e rispondo agli amici quando posso.
Aggiungo al tuo commento un pensiero: spesso mi faccio influenzare dal clima carducciano che mi circonda incentrato sui suoi ricordi maremmani e che ha forgiato il mio animo già da studente liceale quando la Maremma sapevo appena dove fosse ma che vivevo attraverso le poesie del Carducci! Ma la vita è strana. Chi l’avrebbe poi detto che sarei finito in Toscana ed addirittura in località molto vicine a quelle in cui il Carducci ha vissuto?

 Arcangelo Galante - 15/09/2020 12:57:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Osservando dal paese di Boccheggiano, irto sulla sommità di un poggio, nel cuore delle Colline Metallifere grossetane, il campestre scenario della Maremma, l’autore vive sensazioni straordinarie, indescrivibili, melanconiche e introspettive, che lo rendono parte dell’intera natura.
Un’immersione di percezioni fortemente intense e romantiche, tali da creare una simbiosi perfetta con il creato, nonostante l’intera scenografia ricopra, uomini e cose, con una nebbia silente, che conduce tutto all’indolenza.
Una bella poesia, che regala un sapore di concitati pensieri al lettore!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.