LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Franca Colozzo
Donne e diritti - Women���s empowerment

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]

                                    DIRITTI DELLE DONNE

Women's Empowerment

 

 

 

I diritti inalienabili delle donne partono dalla consapevolezza del loro ruolo sempre più incisivo nella società attuale, soprattutto dopo la pandemia da #Covid-19.

Pertanto la decisione dei genitori di darle in sposa, a volte ancora bambine, a degli uomini più grandi di età senza farle passare per una conoscenza affettiva preliminare verso uno sconosciuto che diventerà poi loro marito, comporta uno squilibrio psicologico che può avere in seguito strascichi indesiderati.
Come prevenire tutto questo? E' infamia pensare che la propria figlia sia una merce di scambio, ora più che mai che una crisi economica senza precedenti attanaglia il mondo intero.
La donna non è un oggetto di baratto, non è merce di scambio ma un essere altamente spirituale che, a detta di  tanti sociologi e filosofi, presenta una doppia valenza rispetto all'uomo per la sua capacità ad esprimere emozioni e sentimenti, per la sua capacità naturale di dare alla luce altri esseri umani.
Episodi di matrimoni o rapporti fallimentari nella coppia presuppongono un'incapacità spesso dell'uomo a comprendere il variegato e complesso mondo femminile, un microcosmo in cui si affastellano sogni, ma spesso anche delusioni.
Una prole equilibrata e proiettata verso l'istruzione è frutto di un corretto rapporto di coppia, di amore che va coltivato giorno dopo giorno.
Nulla è dato come acquisito ed ormai il cammino dell'emancipazione femminile procede a passi da giganti in quanto la tecnologia ha consentito alle donne scambi proficui di idee, messaggi e comprensione di realtà spesso molto distanti dal luogo di provenienza. La cesura tra mondo occidentale e orientale sta per essere annullata.

Sono le donne musulmane quelle che hanno intrapreso le varie Primavere Arabe come rivalsa verso un passato che le ha viste troppo invisibili, sottomesse ad un potere maschilista pervasivo.
Ora occorre ristabilire, all'interno della famiglia di origine, la consapevolezza che una figlia femmina ha lo stesso valore del figlio maschio, anche in termini di eredità.

Diverso ero lo scenario del passato in cui solo gli uomini erano i destinatari del lavoro al di fuori delle mura domestiche, i soli capaci di produrre un reddito. Oggi dobbiamo alle donne quella riscoperta di valori, volutamente ignorati finora, per farle diventare parte attiva della società.
I matrimoni dunque prestabiliti dai genitori in maniera forzosa  andrebbero assolutamente aboliti, perché solo dall'amore vero può fiorire una famiglia sana, equilibrata e protesa verso il futuro.

OMNIA VINCIT AMOR. (lett. "L'amore vince tutto, arrendiamoci anche noi all'amore") è una locuzione latina di Publio Virgilio Marone (Bucoliche X, 69).

 

 

 

WOMEN’S EMPOWERMENT

 

  

The inalienable rights of women start from the awareness of their increasingly incisive role in today's society, especially after the Coronavirus pandemic. Therefore, the parents' decision to marry them, sometimes still children, to older men without making them pass for a preliminary affective acquaintance with a stranger who will become their husband, involves a psychological imbalance that can later have unwanted aftermath.

How to prevent all this? It is infamous to think that one's daughter is a bargaining chip, now more than ever that an unprecedented economic crisis is gripping the whole world.

The woman is not an object of barter, she is not a bargaining chip but a highly spiritual being who, according to international sociologists and philosophers, has a double value compared to man for her ability to express emotions and feelings, for her ability natural to give birth to human beings.

Episodes of marriages or unsuccessful relationships in the couple often presuppose an inability of man to understand the variegated and complex female world, a microcosm in which dreams but often also disappointments are piled up.

A balanced and educated offspring is the result of a correct couple relationship, of love that must be cultivated day after day.

Nothing is given as acquired and now the path of female emancipation is proceeding by leaps and bounds as technology has allowed women to profitable exchanges of ideas, messages and understanding of reality often very distant from their place of origin. The gap between the western and eastern world is about to be canceled. It is Muslim women who have embarked on the Arab Springs as a revenge against a past that has seen them too invisible, subjected to a pervasive male power.

Now it is necessary to re-establish within the family of origin the awareness that a daughter has the same value as a son, also in terms of heredity. The scenario of the past was different in which only men were the recipients of work outside the home, the only ones capable of producing an income. Today we owe to women that rediscovery of values, deliberately ignored until now, to make them an active part of society.

Marriages, therefore, forcibly pre-established by parents should be absolutely abolished because only from true love can a healthy, balanced and future-oriented family flourish.

OMNIA VINCIT AMOR. (lit. "Love conquers all, let us surrender ourselves to love") is a Latin phrase by Publio Virgilio Marone (Bucoliche X, 69).

 

By Franca Colozzo

 



 

 

 

 

Nessun commento

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.