LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Franca Colozzo
Insonnia

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Insonnia

 L'immagine può contenere: cielo, montagna, natura e spazio all'aperto

 

 

Sfioro il dolore con dita cieche,

tasto la notte che mi passa accanto,

tace ogni voce:

in me è tutto un pianto...

 

Dietro l’uscio l’alba 

sfuma ogni affanno:

 luce accende colori.

 

Dopo la veglia, dal pruno 

s’alza il canto,

  l’allodola sbatacchia le sue piume.

Il primo sole seda ogni ansia,

 inizia del giorno l'usura.

 

 

 Franca Colozzo - 20/10/2018 22:37:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Grazie Gianni del tuo passaggio. La notte, oltre a portare consigli, porta con sé anche angosce. Speriamo che questa notte passi indenne e foriera di pensieri positivi. Buona notte.

 Gianni Vavassori - 19/10/2018 18:15:00 [ leggi altri commenti di Gianni Vavassori » ]

Molto bella, di notte i pensieri sono mille, ma di giorno si dissolvono. Ciao

 Franca Colozzo - 18/10/2018 00:58:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Graced, ti ringrazio delle tue parole, sempre sagge e piene di quella scintilla di amore che sembra avvolgere ogni cosa. L’insonnia è veramente il cruccio di questi tempi, in cui si corre troppo e troppo tempo si dedica al computer.
Nel caso mio specifico, si tratta d’insonnia provocata dal dolore fisico in seguito alla mia rovinosa caduta. Ma, in un recente passato, ho sofferto d’insonnia a volte quando striscianti pensieri balenavano nella mia mente senza riuscire a liberarmene.
Sembra quasi che l’alba sopraggiunga come una sentinella che fuga tutte le ombre. Resta, ad ogni modo, il sapore amaro del sonno perso nell’avvento del nuovo giorno. Un caro saluto. Buona notte.

 Graced - 17/10/2018 14:31:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Spesso l’insonnia ha un motivo d’inquietudine, raramente accade senza un perché. La notte è lunga nel dovera affrontare vegliando, per fortuna che arriva l’alba con la divina luce, i suoi colori, i suoi profumi e, le ombre scompaiono e l’anima si rasserena. Versi d’impatto in cui mi pare di essere presente a vivere ciò che descrivi. Bravissima. Un caro saluto Franca, Graced.

 Franca Colozzo - 17/10/2018 11:30:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Caro Salvatore, spero che non sia così la vita eterna, altrimenti sarebbe un calvario! La notte appena trascorsa ho patito ancora l’insonnia, ma a causa dei problemi conseguenti a quella mia rovinosa caduta. Purtroppo quando le ore notturne scorrono insonni, il pensiero vaga in malo modo portando a galla tutti i pensieri negativi che, di giorno, cerchiamo di seppellire dedicandoci al lavoro o ad attività varie.
Ti auguro di non soffrire ancora d’insonnia, è una mala bestia! Risveglia in noi tutte le ansie e le sofferenze nascoste.
Un saluto affettuoso. Buona giornata.

 Salvatore Pizzo - 17/10/2018 02:14:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

L’altra sera ero a letto, come tante altre volte, preda dell’insonnia. E pensavo quanto questa debba somigliare alla vita eterna...
Tormentata e sofferente, rosa pure dal giorno, ma non per questo meno bella.
Un caro saluto

 Franca Colozzo - 16/10/2018 19:52:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Rosa Maria Cantatore, grazie del tuo gradito passaggio. Io che vorrei leggere e commentare tutte le poesie pubblicate sul sito e che mi dolgo di non averne il tempo, mi soffermo piacevolmente sulle tue. Poi, casualmente, scopro i sonetti di Lorenzo Tosco e rimango a riflettere sulla bellezza dei versi in rima o senza.
Credo che, al di là della rima, occorra che ci sia l’anima a parlare, senza la quale non c’è bel verso che tenga. E la tua parla attraverso di te. Un saluto affettuoso. Buona serata.

 Franca Colozzo - 16/10/2018 19:46:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Cara Edi, la mia insonnia è stata determinata soprattutto dalla caduta, come hai tu stessa, da bravo medico, sottolineato.
Al di là delle insonnie passate (pensieri che turbinavano nella mente), quella dei giorni trascorsi mi accompagna dolorosamente tra incubi e dormiveglia.
Sarà un ammonimento che mi sono autoinflitto, di non stare con la testa tra le nuvole e di fare più attenzione. Ma la vita è fatta di gradini da salire; invece io li ho fatti in volo e per giunta di faccia. Forse rinsavirò dopo quest’esperienza o perderò la ragione. Qualcuno potrebbe sussurrare: "Ecco perché ha fatto un’inversione a U nella poesia".
Purtroppo, sono una persona che si mette sempre in discussione e non crede di avere in mano la verità assoluta.
"Humanum fuit errare, diabolicum est per animositatem in errore manere".
Chiudo con questa frase di Sant’Agostino d’Ippona, Sermones (164, 14).
Scusami per l’excursus, ma mi piacciono molto le citazioni dei filosofi, cui dovremmo attingere soprattutto oggi, distratti come siamo dalla tecnologia. Un saluto affettuoso. Buona serata.

 Rosa Maria Cantatore - 16/10/2018 19:19:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Cantatore » ]

l’insonnia è una delle cose che temo di più...
Capisco perfettamente l’inquietudine angosciosa, trasmessa da questi versi.
Incisivi ed autentici oltre ogni dire.
Ciao, Franca :)

 Edi Davoli - 16/10/2018 17:25:00 [ leggi altri commenti di Edi Davoli » ]

La notte dovrebbe essere periodo
di rigenerazione fisica ed emotiva ma quando l’ insonnia impedisce il lasciarsi andare alle braccia di Morfeo, è il giorno che salva da notturni inquietanti pensieri. Spero che il dolore fisico ti lasci presto e che la prossima notte sia dolce e rilassante!

 Franca Colozzo - 14/10/2018 21:43:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Grazie Giovanni del tuo passaggio. Quando provi l’insonnia sulla tua pelle, non puoi fare a meno di tracciarne bene i connotati. Quella mia poi ha anche un accompagnamento speciale: il dolore fisico provocato da una caduta rocambolesca per le scale interne di casa. Quale insonnia è più piacevole di questa? Ma a parte scherzi, vedrai fra poco, dopo che si sarà chiuso l’uscio buio della notte, esplodere l’azzurro. Ovvero una poesia di rinascita che già mi frulla nella testa. Buona notte e buon sonno.

 Giovanni Rossato - 14/10/2018 21:29:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Rossato » ]

Ben descrivi i sentimenti che si provano a causa dell’insonnia e che ben conosco perchè, almeno occasionalmente, ne soffro anch’io; in particolare l’arrivare del giorno che anch’io colgo sempre come una forma di usura che mi aspetta.
Brava, poesia ben riuscita.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.