LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Chanteloup
Umbra

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
calde ombre agostane
stesi di lato paralleli
righe d'ombra e steli di luce
sulla pelle 
stanchi e abbandonati
come le mani su carte giocate e previste
tiepido brivido senso del buio
nel giorno scavato
larvato negli occhi spenti
morsi dal desiderio
incallito di giocare ancora
al vento che soffia
da nord sbiadito disperso
per la campagna bruciata
di bianco e calce
di giocare alla pioggia
evaporata sulle labbra
secche di sale e baci
di scorpione e vipera
intrecciati ai capelli
stesi abbandonati
al sonno di una battigia
arsa
Medusa sognante
Chirone pigro.

 Domenico Morana - 24/06/2012 10:15:00 [ leggi altri commenti di Domenico Morana » ]

Umbra? Soleil et chair rimbaldiani, piuttosto.
Prodigio d’un demone meridiano?
Ciao Chantaloup, tu chantes... chatte-mite ou patron-minet?

 Silvia De Angelis - 22/06/2012 17:21:00 [ leggi altri commenti di Silvia De Angelis » ]

Notevolmente suggestivi i versi che donano singolare empatia alla lirica...

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.