LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di cristina bizzarri
Eskaton

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
Aspetto la pace dell'agnello
col leone, mentre si abbattono
sipari densi di tristezza
e fiacca nel trascorrere del vento
il mulinare fertile dei giorni.
Ma sotto cieli sporchi voci rauche
non sanno quest'attesa -
se facce che il tempo già cancella
fingono stupore scomparendo
dietro sbiadite svolte...

E non ha mai pace, giorno o sera,
il fischio sinuoso del ricordo
che tace solo quando in sogno
lo sguardo del silenzio,chiaro,appare.

 cristina bizzarri - 19/12/2011 08:25:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

A Censa e a Monica:grazie grazie della vostra attenzione per le mie parole che cercano di essere qualcosa di vero, Oltre "me"!
Il senso della finitezza e del limite riposano finalmente nel "sogno" che può diventare a volte rinfrescante come qualcuno che ti versi acqua sulla testa in una giornata troppo calda, e tu gliene sei grata, e ti risvegli... e pensi che tutto può essere nuovo sentendo davvero l’aroma del caffè prima di uscire per la prima volta.

 Censa Cucco - 18/12/2011 23:04:00 [ leggi altri commenti di Censa Cucco » ]

un ardente desiderio di pace, di un mondo dove l’agnello può stare tranquillo, un mondo cristico... che per il momento si realizza soltanto nel sogno, tregua momentanea... bella poesia.

 monica martinelli - 16/12/2011 14:19:00 [ leggi altri commenti di monica martinelli » ]

Scusa, ho sbagliato a postare il commento: erroneamente l’ho caricato sulla poesia "il mito degli occhi", perciò lo ripubblico qui!

Lo scorrere implacabile del tempo, e il suo portato di ricordi, si intreccia con la certezza della morte, ma la nostra finitezza si può sconfiggere solo nel silenzio del sogno..
Bellissimi i versi finali, e anche l’incipit: "Aspetto la pace dell’agnello col leone.."
ciao
monica

 Maria Musik - 14/12/2011 20:11:00 [ leggi altri commenti di Maria Musik » ]

Attesa della vera pace come compimento contenuto dalla fine dell’immanente, con riferimento ad un avvento possibile solo in congiunzione con l’apocalisse, sia essa globale od individuale. Eppure, essa si compie già nel sogno: il silenzio, quello vero, rende visibile l’incredibile. E la Bella Addormentata, sogna un silenzio antropomorfo, dotato di sguardo acuto e profetico. Bellissimo questo Silenzio che ha occhi e, chissà, forse anche labbra capaci di farci ridestare in un mondo dove l’agnello può giacere, sereno, accanto al leone.

 Meth Sambiase - 14/12/2011 19:42:00 [ leggi altri commenti di Meth Sambiase » ]

La chiusa riporta l’intero componimento allo scorrere del tempo.
Gli ultimi tempi saranno leoni affamati. Forse. Forse no, visto che gli agnelli non li vuol fare - fortunatamente- più nessuno.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.