LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di cristina bizzarri
Autoritratto a matita

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
La signora, distratta, esce di casa
con una lunga di scia di sé -
di se della mattina
e della sera prima.
Non sa mai subito chi è,
ha un buco nella borsa,
una rete nella mente -
un ex voto e una paura
a ogni passo, se cammina.
E andando un po' ritorna -
tornando
saluta la bambina
che l'aspetta ogni volta
che si vede da lontano,
quando lascia sorridente la mano
della mamma e del papà -
più indietro, ma vicino.
Ritorna e sulla porta si volta
sulla strada vuota
dove l'asfalto è una lunga scia di sé,
di tutti i se tracciati da una mina
fino al punto davanti alla signora,
indietro la bambina.
Dov'è tutto il percorso -
la meta avvistata, l'intero del cammino?
Lo ignora, s'ignora la signora.
Sorride, la bambina.



  Cristina Bizzarri - 10/06/2014 08:55:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Amina, i tuoi commenti sono della a-mine che ripercorrono insieme a me, ognivolta, la mia piccola storia. Disegnano alberi, e questi alberi hanno al posto dei rami delle lunghe braccia che mi abbracciano, mi sospingono senza darlo a vedere ...
:-)

 Amina Narimi - 09/06/2014 22:39:00 [ leggi altri commenti di Amina Narimi » ]

Oh Cristina! senza alcun genere scrivo "ti amo" nel movimento nella musica della Tuapoesia all’unisono coi passi della mina e il viso sulla vita all’interno della tua officina,
le parole che ci doni nitide sono la magia di cercare e del cercarsi a piedi scalzi a matita, con gentilezza verso te, un sospiro si fa eco di tutta quella strada che si chiude per ricominciare nel sorriso

ti abbraccio

  Cristina Bizzarri - 09/06/2014 12:44:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Sì carissima Loredana, proprio come dici tu. Un grazie a tutti per i commenti che sempre aggiungono senso.

 Loredana Savelli - 09/06/2014 11:00:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Le diverse parti del sé: la bambina, la signora, la "s’ignora".
Un rincorrersi continuo, tra rassicurazioni, paure, spaesamenti di una personalità caleidoscopica.
Uno schizzo a matita, da non aggiungere altro, nessun colore, nessun fissativo, ché se ne altererebbe la verità.
Ciao Cri

 L’Arbalète - 08/06/2014 20:57:00 [ leggi altri commenti di L’Arbalète » ]

brava, veramente bravissima, gran dono di sé della poesia alla poesia, questo è, questo sei, Cristina

 Paolo Melandri - 08/06/2014 20:26:00 [ leggi altri commenti di Paolo Melandri » ]

Molto bello questa "signora" che "s’ignora" (carmelobeniano) e la vita bambina; la vita pàrvola, aldilà delle nevi e della lunga lingua della strada. Un autoritratto a matita finisce per essere un appunto per l’autobiografia poetica: poesia e verità. Forse hai ombreggiato con un po’ di pastello cremisi. Amo molto, di questo componimento, l’agile allusività e l’eleganza distratta, come di una tanàgra alessandrina. Grazie e Vale. P.

 Sara C. - 08/06/2014 20:12:00 [ leggi altri commenti di Sara C. » ]

musicalissima e vagamente maliziosa, molto apprezzata :)

 Cristiana Fischer - 08/06/2014 15:19:00 [ leggi altri commenti di Cristiana Fischer » ]

deliziosa!

 Lorenzo Mullon - 08/06/2014 14:03:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

uhh . dal buco nella borsa è apparso un coniglio, seguiamolo

 Adielle - 08/06/2014 13:42:00 [ leggi altri commenti di Adielle » ]

Uno spiazzare che conturba, non come quelle rotonde ovali che fanno girare la testa se le prendi veloci e devi cambiare le mani sullo sterzo per chiudere la curva, eppure di ciclicità ellittica. Ciao Cristina, cari saluti.

 mareaperto - 08/06/2014 12:58:00 [ leggi altri commenti di mareaperto » ]

Sembra un ditirambo italico, una giostra sorniona. Avverto lo stesso sapore di una angostura balsamica; in questo modo succede che mi imbizzarrisca con grande piacere.

 francesco - 08/06/2014 11:00:00 [ leggi altri commenti di francesco » ]

Bella poesia in cui frammenti il se’ percepiso anche io le tue impressioni. Poesia rivelatrice per me

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

DA LEGGERE PRIMA DELLA PUBBLICAZIONE DI UN COMMENTO
Nessun utente può gestire i commenti pubblicati, solo LaRecherche.it può farlo.
La rimozione di un commento da parte di LaRecherche.it non equivale alla cancellazione dello stesso, il commento, in prima istanza, verrà tolto dalla pubblicazione e sarà cancellato soltanto se non costituirà possibile prova del venir meno al Regolamento, in ogni caso la sua cancellazione definitiva o meno è a discrezione di LaRecherche.it.
Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.