LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di cristina bizzarri
Effatà - Un battuto di lardo

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]
La mia vicina del secondo piano fa il battuto di lardo -
l'odore sale dalla finestrella del cucinino
nel suo profumo umile e regale,
pieno ed essenziale
come lei che per la strada
va di fretta e a volte non saluta -
potrebbe sembrare alterigia a chi non abita
questa scheggia di casa dove voci squillanti e nude
sono l'antipatia dei bruschi per le cerimonie,
il loro scarto rapido, elegante.
Finite le faccende e lasciato, intanto,
sul fuoco a sobbollire piano il sugo, esce.
Com'è bello il suo passo intenso e fiducioso,
gli abiti e il volto in calma leggiadria!
Perdutamente annuso i suoi profumi,
perdutamente ascolto il canto che accompagna
l'armonioso mescolare.
Di tutti i libri letti, di tutte le domande
che invano cercano risposte o magiche alchimie,
l'essenza e l'estasi abitano in quel fumo -
dalle narici all'anima un battuto di lardo.

 Cristina Bizzarri - 19/08/2014 16:05:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Sì cara Leonora, l’altra mattina quel profumo che saliva, misto poi ad altre spezie, mi ha riconciliata con tutto il mio passato in una sola ... snasata! Mica poco eh? Ma, purtroppo per voi, continua ...
;)

 Leonora Lusin - 19/08/2014 09:34:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

Come rincuora l’afrore del battuto di lardo!E rincuora anche questa tua bella poesia.

 Cristina - 17/08/2014 23:20:00 [ leggi altri commenti di Cristina » ]

Francesco: grazie! Nando : sempre nei dintorni .... l senso. Amina: effata ! Lorenzo: come si fa con te a non ridere a crepapelle? Sei un piccolo grande Terapeuta!

 Amina Narimi - 17/08/2014 21:05:00 [ leggi altri commenti di Amina Narimi » ]

Dalle finestre viene una gran luce, tanta maternità si apre in quelle stanze..


Ti abbraccio, Cristina, tra le volute...effatà

 Nando - 17/08/2014 20:59:00 [ leggi altri commenti di Nando » ]

Stupenda, Cristina, davvero stupenda! Un laicissimo, ecumenissimo, modernissimo "Cantico delle creature" che scrisse frate Francesco.

Ciao Prof.

 Lorenzo Mullon - 17/08/2014 20:36:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

non essendo ideologico, il battuto di lardo mette tutti d’accordo

 Francesco Innella - 17/08/2014 16:13:00 [ leggi altri commenti di Francesco Innella » ]

Poesia montaliana nella sua sostanza. Ciao

 Cristina Bizzarri - 17/08/2014 16:12:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Se mi permettete scrivo in codice facebook: ahahah! Ke piacere i vs cmmnti. Dac sul lardo Alberto. Mi piace cucinare Cristiana. :-)

 Alberto Becca - 17/08/2014 13:06:00 [ leggi altri commenti di Alberto Becca » ]

Spelndida poesia da leggere ma anche da annusare, da assaporare, da soffriggere a fuoco lento: un ribollita di sentimenti, un minestrone di ricordi, una insalata di umanità mista a situazioni suadenti.. una poesia da ammirare perchè "troppo reale", da guardare nel suo contesto di vita semplice, ma anche complicata dal pensiero.. una sola (piccola) avvertenza: alla larga dal battuto di lardo (cibo ipercalorico e di difficile digeribilità..)! invece il testo è un leccornia slow food, gradevolissima, digeribilissima, gustosissima, molto ricca di sale.. (in zucca)

 cristiana fischer - 17/08/2014 12:23:00 [ leggi altri commenti di cristiana fischer » ]

che bella... e precisa, anche tu devi essere una "cuoca" di più sostanze...

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.