LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Gaia Ortino Moreschini
E quell´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Ż´┐Żaria leggera

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarÓ subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarÓ letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. SarÓ inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi¨ veloce per commentare Ŕ quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, Ŕ possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, Ŕ possibile che tu abbia giÓ impostato tale servizio: [ autenticati ]

E QUELL'ARIA LEGGERA

 
Avrei bisogno
di piangere e respirare
brividi di luna
e con essi sbiadire
nell'infinito scuro
che cela e custodisce
volute di muffe appese 
a grappoli di nostalgia.
 
Vorrei che il silenzio 
mi conducesse 
dentro un vestito di sole,
così da specchiare 
sull'orizzonte
sibili e letarghi del cuore,
da gonfiare di speranza
il silenzio e le mie ombre.
 
Mentre il buio
cala il sipario
su cristalli di promesse,
pensieri s'inabissano
come onde 
per poi scomparire
dove anche la luna
vuole restare sola.
 
E quell'aria leggera
sfuggevole, incerta
come questo autunno,
sospeso tra le foglie,
pigro negli occhi
commossi 
di un più vasto cielo,
più aperto, più intimo, finito. 
 

 Lorenzo Mullon - 01/11/2014 09:00:00 [ leggi altri commenti di Lorenzo Mullon » ]

eh ma che bella
volute di muffe appese a grappoli di nostalgia
Ŕ l’uva fragola
appena muffita
che ho raccolto un mese fa
da cui ho ricavato ben tre bottiglie di vino
ma la vite Ŕ antica
almeno centocinquanta anni di onorato servizio
e piano piano si sta ritirando
com’Ŕ naturale
ma non la sua luce
come la nostra
inestinguibile

{ perdonatemi se forse ho commentato in modo un po’ "catechistico" come mi accusano i catechizzati ~ nel qual caso cestinate e dimenticate . sia fatta la volontÓ dei censori }

 Silvia De Angelis - 01/11/2014 08:46:00 [ leggi altri commenti di Silvia De Angelis » ]

Sensazioni nostalgiche, in una scrittura poetica, intinta in profonde immagini della natura
Ciao Gaia, silvia

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrÓ data la possibilitÓ all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignitÓ dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarÓ tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrÓ essere anche negativo ma non dovrÓ entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu˛ sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarÓ memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrÓ essere messo a disposizione dell'autoritÓ giudiziaria.