LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Giorgio Mancinelli
Bla, bla, bla … ’tarocchi e taroccati’

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]
BLA, BLA, BLA TAROCCHI E TAROCCATI

Pensare che lEuropa potesse fare della beneficienza stato da ingenui o da poveri tarocchi (?), anche perch chi lo ha pensato forse si era distratto un momentino alzandosi dal tavolo dove stava giocando a Monopoli, dove ogni giocatore s pu far credito allaltro (in famiglia, fra amici) e comunque che in cambio di qualcosa si deve cedere qualcosaltro, sempre di possederlo nelle mani, come ad esempio: materie prime, titoli riconosciuti, tecnologie allavanguardia ecc. Fatto che nel dout e des ci si rimette sempre o quasi.
Comodo minimamente anche pensare che lEuropa potesse farci dei regali senza chiedersi perch? Se anche noi contribuiamo alla gestione di quella che sembra piuttosto una cassa comune, mi sembra scontato poi chiedere il laggio. Soprattutto se non si stati chiari fin dallinizio, ponendo s delle regole ma anche dei paletti uguali per tutti. Pretendere una regalia solo perch noi non siamo in grado di farcela da soli, mi sembra inappropriato, e a quale titolo? O forse qualcuno ha pensato che sarebbe bastata lapparenza: perch noi siamo pi belli?, perch siamo pi intelliggenti?, o perch sappiamo pi male che bene come spendere i miliardi che oggi chiediamo ..a fondo perduto?

Stando a quanto dimostriamo di essere ogni giorno, il quadro della nostra politica interna e internazionale, piuttosto quella di taroccati mica male, capaci soltanto di blaterare diritti fittizi, senza preoccuparci di quelli che sono i doveri verso una societ di diritto. Non basta dare credito allapparenza, non mai bastato sul lungo termine, non si pu indossare felpe sponsorizzate (a costo zero, anzi pagate per la publicit fatta), e cos mascherarsi da operaio e andare sui cantieri (scortati a distanza) dove non si mai pensato di mettere piede. E solo perch scendono i consensi partitici, adeguarsi alla media su come ci si presenta e ci si comporta allinterno delle istituzioni e in Parlamento: cio facendosi vedere in giacca e cravatta quando anche uno sciocco denota che la veste davvero inappropriata, e che labito non fa il monaco.
Cos come non ci si veste con tacchi alti e lunghe mantelle che strusciano per terra solo per poi chiedere al sindaco della citt di occuparsi della pulizia delle strade. Cosa che anche un sindaco non pu far abbassare i marciapiedi perch la signora scendendo ci batte sopra con il culo. Come pure facile chiedere (leggi pretendere) di dare uno stipendio a tutti, anche a chi non ha mai contribuito alla spesa pubblica sperando di farla franca per non aver pagato le tasse. Dovremmo ormai sapere che nella societ tutto ha un costo, o almeno che nella vita tutto si paga. Da sempre si dice che Cristo non paga fino al Venerd, ma che il Sabato ha gi pagato tutti. Lo hanno capito pure gli abitanti del deserto che contribuire alla spesa pubblica necessario allo stato come allindividuo: tant che hanno fatto propria la battuta ch ormai entrata nelluso comune: pagare vedere cammello!.

Ma a noi taroccati che credevamo in questultima tornata di consultazioni, quando lEuropa sembra aver detto no, che siamo matti e che il Covit19 cos come ce lo siamo prucurati facendo i belli in giro per il mondo, allo stesso modo dobbiamo sbrigarcela da soli, accettando il laggio di quanti oggi ci offrono aiuti (?) tarocchi per poi doverli restituire, in un modo o nellaltro, e in pi con gli interessi. Questo ci tocca e questo dobbiamo prenderci se vogliamo, e lo vogliamo fermamente, far parte di quellEuropa che abbiamo contribuito a fondare. Di certo linteresse a rimanere in Europa, almeno per noi sono essenziale, se non vogliamo venir classificati come un certo terzo mondo.
anche vero che abbiamo aperto la porta a tutti quelli che hanno bussato, ma allora mi chiedo perch non aprirla pure allEgitto e alla Libia cos tutti si sentirebbero a casa? Perch no a Israele e alla Palestina cos da mettere fine a quella guerra fratricida che dura da secoli? E perch no includere la Turchia e lAfganistan, la Siria e il Libano ecc. ecc. Visto che finora abbiamo avallato solo per sporchi interessi di mercato la fratellanza (ipocrita) di tutti i popoli? Non pi n meno di quanto va divulgando Papa Francesco con la sua Casa Comune, dove tutti, ma davvero tutti, profughi, naufraghi, clandestini, derelitti, morti di fame ecc. ecc. possono trovare asilo in questo grande calderone che lEuropa Planet, sperando almeno di farla finita una volta per tutte, e con tutti.
Dopo la peste, la spagnola, lAndrea Doria, la diga del Vajont, i terremoti del Friuli, dellEmilia, delle Marche, il crollo del ponte di Genova, le valanghe a iosa, i treni in fiamme, i ghiacciai che si sciolgono, le pioggie acide, linquinamento delle acque, del suolo, dellaria e linquinamento acustico, che altro dobbiamo aspettare? Visto che il diluvio c gi stato, non ci resta altro da fare se non che aspettare lApocalisse? Non vorrei che il padreterno mi prendesse in parola. Per questo virus? Certo il Covid/19 che nella tombola il numero dellubriacone, sta facendo di tutta lerba un fascio del tipo ndo cojo cojo, anche se, cinismo vuole, che con il numero dei morti e tutti sopra gli anta, lINPS ben presto avr pareggiato i conti con le pensioni.

Adesso il problema preoccupante viene dallagricoltura Chi vuole andare a cogliere i tuberi?, Chi i cavoli?, Chi i pomodori?, la stagione avanza e migliaia di tonnellate di frutta e verdura stanno aspettando mani volenterose, e i prezzi salgono sul mercato. Ma sembra non ce ne siano. Possibile che nessuno abbia pensato di utilizzare i galeotti a chiamata, come si sta facendo con i medici e gli infermieri ospedalieri? Magari con uno sconto di pena e qualche soldo in tasca (4 euro al giono mi sembrano pochi anche per loro), potrebbero uscire e rifarsi una vita? Potremmo cos sgonfiare lesubero delle carceri, e nelle celle libere metterci tutti quegli altri (vedi politici, assessori, azzeccagarbugli ecc.).
Tutti quelli che giornalmente si arrampicano sugli scranni del Parlamento e gli schermi televisivi a voler dire la loro, e che farebbero meglio a stare zitti. A tal punto che in certi momenti non basta neppure la mascherina, (quella la mettiamo noi poveri taroccati), bens ci vuole la museruola perch si mordono (per finta) come cani rabbiosi. Falsi loro e falsi gli scopi a cui si aggrappano per ragioni di partito, anche se abbiamo assistito ad uno di loro, prendo a caso, uno che allinizio sembrava un avvocatino da strapazzo, un bel giorno si svegliato conte facendo valere le sue credenziali.
A tal punto che da quanto non si capiva di che cosa parlava, devessersi messo a prendere lezioni di dizione, dando cos lezioni a tutti gli altri tarocchi al governo del paese, non solo ditaliano ma ed anche di giurisprudenza ed economia. Bene, bravo, 7+! Era ora, diciamo noi miseri taroccati. Giuseppi, continua cos, e magari, anzich ritovarci con le pezze al culo, saremo in grado di sollevare la testa e finalmente guardare a testa alta questa Europa

FIERI DI ESSERE ITALIANI.

Nessun commento

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.