LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Graced
I flutti dell���abbandono

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]

 

Ancora un mattino insensato

privo di colore,

il nulla disfa lentamente le sue pieghe.

Seguo la mia anima:

non so dove voglia andare...

 

mi sento sola, disarmata

fra schegge di vetro intrappolata.

Non c’è  sole che mi scaldi,

ho ossa fredde e gelido cuore,

grandi pene gonfiano il mio mare.

 

Attraverso i vetri vedo gli uccelli

che volteggiano liberi nel cielo

ma quella libertà non mi tocca.

 

Il giardino è un rinverdire di foglie

e piante d'oleandro dai colori variegati,

volgo gli occhi al cielo in una preghiera

che calmi il mio travaglio interiore.

 

M'arde il tuo ricordo cupo

degli anni trascorsi assieme

devastanti la radice del domani.

 

Hai fatto in fretta a cambiare rotta,

non mi hai lasciato altra scelta

se non quella di nuotare

in un delta doloroso

in balia dei flutti dell'abbandono.

 

Grazia Denaro

 

 Annalisa Scialpi - 10/12/2021 11:57:00 [ leggi altri commenti di Annalisa Scialpi » ]





A volte penso che, senza ’travagli’, gli spiriti non

parlerebbero in noi per sussurrarci, per esempio,

la nostra melodia, che Poesia.

un caro saluto

 Graced - 05/10/2021 22:16:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Hai proprio ragione Vincenzo, sono stati dolori duri da superare, ma passato tanto di quel tempo che, ormai, non danno pi segno di dolore. A volte, i ricordi ritornano nitidi, ma serenamente si guarda a quel passato, magari scrivendo le emozioni provate. Ma oggi, attorno c’ una famiglia a cui rivolto il mio vero amore. Grazie per aver apprezzato questi miei versi. Un caro saluto, Grazia!

 Vincenzo Corsaro - 04/10/2021 21:30:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Ho affidato i miei pensieri al vento come adusta foglia
con la segreta speranza che trovasse la tua eco

Ho scalato montagne di dolore
aggrappandomi con mani nude e tremanti
agli appigli dei rimpianti di un amore finito

Ho navigato in oceani di sofferenza
onde di ricordi mai sopiti
s’abbattevano con furia sullo scafo ormai eroso del mio cuore

Cara Grazia, quando finisce un amore diventiamo come bambini, con in mano il filo spezzato che prima faceva volare un aquilone e gli occhi pieni di lacrime per qualcosa che abbiamo perso. Ma questi momenti, anche se lentamente, passeranno e li ricorderemo senza pi dolore. Un affettuoso saluto e una buona serata :)

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.