LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Giovanni Ivano Sapienza
L���arpa di Ethel

- Se sei un utente registrato il tuo commento sar subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sar letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sar inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo pi veloce per commentare quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, possibile che tu abbia gi impostato tale servizio: [ autenticati ]

La corda nera della tua arpa
freme improvvisa nella notte impervia,
martoriata da distanze:
hai lasciato anche stavolta la finestra aperta,
sul balcone dei tuoi gerani,
delle sensitive,
appena increspa il moto uniforme
dei tuoi sogni sereni superficie di teneri coralli
Ascolto Rachmaninov,
dal secondo concerto per piano,
sillabo in me parole immemori nel tempo,
nate dal cono di eternit silenziose,
distillate in dolci malinconie.
Di tutto il travaglio di forme vicine e lontane,
rugoso gerbido, radure al tramonto
in meditazione
un grumo,pi che strale,dineffabile sapore
riscaldo dentro al mio petto:
perch volevo dirtelo
che basta un tuo sorriso per tenermi desto
ed il mio cuore lo attraversano carovane di luce
migranti alla volta di costellazioni

Viandante compiuto disegno dellEssere semplice conato
despressione,germoglio di vita
tratta dal suolo di tenebre fertili,
soffio dessenza qui portata dal vento,
diversa,geroglifico,ma tenera,
come carezzandomi,allinvito,
mi giungi dal miraggio della distanza,
dallabaco tarlato del percorribile
improvvisa larva,
voce inquieta ad assolvermi a rendere pi concitato
il mio respiro,con la tua istanza di luce,
io da parte mia non smetter mai di cullarti,
infantile e velleitario preso da un sentimento,
dal fascino degli opposti quasi compresenti
nel mitico sogno del Tempo,
ignaro ma riconoscente,
eccitato il viso da quel tuo gioco di vele
tese e luccicanti,
ventilata con disinvoltura la vista avida di partenze,
di lidi,per serio gioco
andremo alla volta di un aquilone impigliatosi
fra le reti oniriche di Cassiopea









 Giovanni Ivano Sapienza - 03/12/2012 19:13:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Ivano Sapienza » ]

Teresa e Cristina, le vostre parole mi giungono graditissime e soavi.Un caro saluto.

 Cristina Bizzarri - 03/12/2012 07:06:00 [ leggi altri commenti di Cristina Bizzarri » ]

Bentornato Ivano con Ethel! Mi sembra di sentirla la sua arpa, il vento che
trasporta il suo indicibile suono ... Se questo suono a farti scrivere cos, evviva Ethel!!!
Ciao Onavi.
;-)

 Teresa - 02/12/2012 20:48:00 [ leggi altri commenti di Teresa » ]

Ho gran piacere a leggere Il tuo sempre sublime poetare
Complimenti
Un saluto

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
 
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verr data la possibilit all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignit dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sar tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potr essere anche negativo ma non dovr entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno pu sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sar memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potr essere messo a disposizione dell'autorit giudiziaria.