LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Loredana Savelli
leggevo baudelaire

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]



leggevo baudelaire
sui prati dei vent’anni -
non era questione di lingua
(ignoravo il francese)
ma un salto dall’età spietata

a distanza di anni
la poesia è di nuovo fra noi -

maledetta? 
non la capisci/non la capisco
(come la vita)






 Loredana Savelli - 31/03/2012 14:10:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

A Leonora. Grazie : ))) (ma spero che la dieta funzioni!)

 Leonora Lusin - 31/03/2012 14:04:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

I fantasmi che appaiono a tradimento e l’eterno ritorno. Chi la capisce la vita?; le tue poesie che mi costringono sempre ad un esercizio di riflessione, ad una pacatezza che non mi viene naturale, sono entrate nella mia dieta quotidiana.

 Leonora Lusin - 31/03/2012 13:59:00 [ leggi altri commenti di Leonora Lusin » ]

I fantasmi che appaiono a tradimento e l’eterno ritorno. Chi la capisce la vita?; le tue poesie che mi costringono sempre ad un esercizio di riflessione, ad una pacatezza che non mi viene naturale, sono entrate nella mia dieta quotidiana.

 Mauro Iozzi - 31/03/2012 12:37:00 [ leggi altri commenti di Mauro Iozzi » ]

Belle, anche se preferisco la seconda...forse perchè anche io a vent’anni leggevo Baudelaire....
Ciao cara Lory e grazie del commento alla mia ultima.

 Valentina Rosafio - 31/03/2012 12:01:00 [ leggi altri commenti di Valentina Rosafio » ]

due bellissime poesie Loredana!E’ sempre un piacere leggerti!Ciao

 Loredana Savelli - 31/03/2012 11:39:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

ad ALESSANDRO MARIANI.
Sì, mi stupisco di te, per esempio. Come fai, tu che "infante" lo sei anagraficamente, a capire così tante cose "adulte"?
Quanto al mio infantilismo (letterario e forse non solo), ci hai preso: un po’ è una scelta, un po’ è una conseguenza della vita che faccio: lavoro coi bambini, o poco più che bambini, qualche volta stupendomi che non lo siano quanto me, adoro i poeti e i pittori "infantili", ovviamente adoro ogni tipo di cucciolo, anche i cuccioli di 100 anni, amo giocare con la poesia in quel modo che forse è tipico dei bambini: crollasse pure il mondo addosso!
Grazie, apprezzo e sorrido : )))

 Alessandro Mariani - 31/03/2012 10:39:00 [ leggi altri commenti di Alessandro Mariani » ]

Sopratutto il tuo modo di porti agli altri, fra lo stupito e l’ironico - che credo rappresenti la summa della tua personalità, nonostante le sfaccettare che rendono ogni tua poesia unica, in queste mi ha commosso l’uso quasi infantile delle parole, che molto si allontana da Baudelaire e dai suoi temi - e proprio per questo ci spinge a meditare più profondamente sulle differenze fra la sua poesia e noi. Un saluto

 Censa Cucco - 31/03/2012 09:39:00 [ leggi altri commenti di Censa Cucco » ]

chi leggerà i segno o forse i "segnati"? già questo è il dilemma, ma comunque va risolto, è lì inquietante a chiedere spiegazione.
La vita va avanti su certi piani molto lentamente e non si recepisce, ma procede a spirale quindi sembra di girare in tondo. Nei ricordi e a certi livelli decisamente si gira in tondo tutta la vita... belle poesie.

 Massimo Caccia - 31/03/2012 09:29:00 [ leggi altri commenti di Massimo Caccia » ]

La seconda poesia mi piace parecchio. I ricordi sono sensazioni legate a testi poetici, parole fermate nel tempo...interessante l’accenno a non capire la vita per cercare lumi attraverso la poesia.
Buon fine settimana.

 Teresa - 31/03/2012 08:49:00 [ leggi altri commenti di Teresa » ]

Brava Loredana,
Baudelaire va letto ogni giorno - o quasi -
Buon mattino. un abbraccio

 Loredana Savelli - 31/03/2012 08:48:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

a Nando.

Corretto. In effetti, non usando la punteggiatura, la riptezione potrebbe sembrare un errore. E poi l’enfasi non fa per me.
Sei un caro lettore.

 Ferdinando Battaglia - 31/03/2012 08:43:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

"Legge baudelaire" è molto bella, ma sono belle tutte e due(sulla prima mi permetto di non condividere la ripetizione di "non tutto" e nello stesso verso - di solito non amo "correggere" gli autori).
Mi concedo ancora di osservare come della tua poesia si avverta la "necessaria" scrittura, una parola vitale anche per chi legge, direi un rito che nutre il nostro andare.
Non so se sono riuscito a spiegarmi, ma tu sei Loredana e sai cogliere oltre le parole.

Ciao

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.