LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo proposto da Loredana Savelli
dai Sonetti a Orfeo (II.6)

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Rosa, regina, nel tempo antico
calice fosti dall'orlo sottile.
Ma fiore pieno sei per noi, l'innumere
oggetto, inesauribile.

Nel fasto appari di manti su manti
addosso a un corpo di niente, un bagliore -
ma ogni petalo tuo annunzia insieme
la veste, e la rinnega.

Da secoli il tuo alito ci chiama
coi suoi nomi più dolci -
e come gloria a un tratto sta, nell'aria..

Ma non sappiamo dirlo, indoviniamo...
e una memoria esala, che da ore
senza pari implorammo.


(Tratto da Sonetti a Orfeo, traduzione di Rina Sara Virgillito, edizioni Garzanti, 2000, pag. 69)

 Loredana Savelli - 16/01/2011 15:53:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Impressionante la differenza!!
Ecco che mi si apre un (altro) mondo ignoto: quello dei traduttori!
Grazie davvero per il tuo contributo.
Buona idea quella di consigliare siti specializzati!
Ciao

 Domenico Morana - 16/01/2011 14:05:00 [ leggi altri commenti di Domenico Morana » ]

Ti propongo una versione di Vincenzo Errante (Rilke - Liriche e prose - Sansoni). T’invito al confronto delle due traduzioni e di queste o di altre con l’originale perchè ti venga voglia di farne una lettura nuova, coraggiosamente tua e non feticisticamente sottomessa a quella degli specialisti di Rilke. Dovrò decidermi a proporre alla redazione de La Recherche l’individuazione nel sito di uno spazio dedicato alla traduzione.
Ecco come sfogliava la rosa Vincenzo Errante:


Rosa regale, che nel tempo fosti
un calice, e non più, dall’orlo scempio;
inesausta corolla, oggi, tu sei:
dagli innumeri petali concreti.

Nella ricchezza tua, di mille tuniche
ravvolgi un corpo: ed è soltanto luce;
mentre ogni foglia in te smentisce d’essere
sia pure un velo: nudità soltanto.

La tua fragranza, a noi, grida da secoli
i suoi nomi più dolci, e sta, nell’aure,
in una eterna fissità di gloria.

Ma nominarla, noi sappiamo: essenza,
che in sé concentra tutte le memorie
dell’ore irrevocabili trascorse.


Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.