LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Simonetta Sambiase
San Giuseppe

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Si consuma Peppino,

in svariate frequenze desaparecide; 

tuttavia il contenitore 

dove la safena ha preso la via della cenere

è ancora lucido, 

aggregato nel marmo con dei fiori di plastica.


Te li ho portati quest'inverno 

incorruttibile averno, 

incrociati con il cromo dei colori vivi

alla sagra delle lacrime orfane

discendenti

da quelle note che suonavi

come curling su un piano di ghiaccio,

acciaio morto 

incrostato da cutine di ricordi

dove il padre 

non ha mai smesso di essere l'amato.


 Marco Giampieri - 21/03/2012 12:59:00 [ leggi altri commenti di Marco Giampieri » ]

Meth, le tue poesie mi piacciono moltissimo, per il linguaggio "crudele" e per le metafore, a volte, davvero irraggiungibili. Ci ritrovo la pienezza e le contraddizioni dolorose dell’animo femminile, insieme alla passione ed alla ricchezza, che spesso solo il dolore e la "debolezza" sanno tracciare.
Ciao e complimenti ancora.

 Roberto Perrino - 19/03/2012 22:49:00 [ leggi altri commenti di Roberto Perrino » ]

... una lettura tesa, scricchiolante, si sentono catene e ferri affilati che sibilano, stridono ... un dolore non sanato, che si sottrae alla cura del Tempo ...

 Meth Sambiase - 19/03/2012 22:16:00 [ leggi altri commenti di Meth Sambiase » ]

Cristina,
Loredana,
grazie.
Non c’è verso di scamparla questa festa; mio padre si chiamava Giuseppe,
Grazie.

 Loredana Savelli - 19/03/2012 21:38:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Commovente! E molto incisiva.
Ciao Meth

 cristina bizzarri - 19/03/2012 19:11:00 [ leggi altri commenti di cristina bizzarri » ]

L’iconoclastìa è un valido strumento per esorcizzare. Come il bastone dello stregone. Tanto, senza uno fuori l’altro. In qualche modo s’ha da simboleggià... Anch’io scrivendoti questo esorcizzo il mio dolore. Ciao Meth, è potentemente ENORME.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

DA LEGGERE PRIMA DELLA PUBBLICAZIONE DI UN COMMENTO
Nessun utente può gestire i commenti pubblicati, solo LaRecherche.it può farlo.
La rimozione di un commento da parte di LaRecherche.it non equivale alla cancellazione dello stesso, il commento, in prima istanza, verrà tolto dalla pubblicazione e sarà cancellato soltanto se non costituirà possibile prova del venir meno al Regolamento, in ogni caso la sua cancellazione definitiva o meno è a discrezione di LaRecherche.it.
Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.