LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo proposto da Ferdinando Battaglia
O madre bellissima del parto

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Mentre ti sfioro il ventre gonfio come una susina,
Torna improvviso il tempo del giardino

Che s’infolta e aggroviglia d’erbe selvatiche:

Qui crescono i giri e i cardi spinosi,

Là cespi di borragine e i fiori gialli della cardella,

Fruttificano i noccioli sotto il cielo autunnale,

O madre bellissima del parto,

E le tue gambe sono ingioiellate di sudore

E i capelli biondissimi fanno sul cuscino

Quel movimento delle spighe al vento estivo,

Mentre il lenzuolo si consuma tra le dita

Ondeggiando al ritmo delle doglie.

Poi, nel guardare fuori, tra i gemiti,

Ti scivolano negli occhi piccole foglie

E le nuvole fuggevoli dell’alba così fioca

Di Novembre che il vento, per ninnarti,

Fa entrare dalle finestre tra sibili e fischi.

E infine ecco la tua intima rosa tutta dischiusa

Per dare alla vita un’altra freschissima vita.

Somigli ad una morbida giumenta sfinita dal dolore

Quando dai lombi mi doni alla luce,

Ancora scintillante e tiepida d’umori.

Con un grido alto che, adesso, balza fuori

Dai margini ingialliti della foto, come una gazza

Impaurita da uno sparo dal folto di un carrubo,

Ed io dalla tua bocca con la mia bocca lo raccolgo

In comunione d’anima e d’amore.

 

(Tratto dalla Rivista “Poesia”, n° 261 – Giugno 2011) - “Cantiere Poesia”, a cura di Maria Grazia Calandrone - Franca Alaimo(nel giorno del compleanno, 24 Novembre 2010), Sempre di te amorosa -

 

 


 Franca Alaimo - 10/12/2011 11:40:00 [ leggi altri commenti di Franca Alaimo » ]

Mi accorgo solo adesso della presenza di questa mia poesia, che amo particolarmente, su La Recherche. Ma ciò che commuove è che essa sia stata proposta dal caro Nando, la cui produzione poetica seguo sempre con interesse ed affetto. Lo ringrazio, dunque, con tutto il cuore, così come quelli che hanno lasciato un commento. Nando, grazie!, e tanti, tanti auguri di buon Natale. Franca.

 Loredana Savelli - 10/06/2011 14:00:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Che dire? Somma poesia per il momento sommo della femminilità.

 Giuseppe Terracciano - 09/06/2011 21:08:00 [ leggi altri commenti di Giuseppe Terracciano » ]

Complimenti all’autrice per il testo che mi ha colpito per la sua autenticità e bellezza; e a Nando per averla proposta. Un saluto

 Ferdinando Battaglia - 09/06/2011 20:55:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Chiedo scusa all’Autrice se mi sono permesso di proporre un suo testo ma, parafrasando ciò che dicevano gli Apostoli di Gesù, anch’io non ho potuto tacere ciò che il mio orecchio udì e il mio occhio vide. Rimanere in silenzio avrebbe significato rendermi complice di una colpevole omissione di bellezza; perciò ho deciso di proporre ai lettori de "La Recherche" questa poesia poiché, intrisa di alta bellezza e profondo dolore, rende "inutile" ogni altro mio dire.

Grazie Franca

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.