LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Fernando Massimiliano Andreoni
Piano sequenza

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Il mio quaderno

sgualcito sul divano

mentre impaziente

mi muovo per la casa,

un disco gira

e rompe il mio silenzio

il cui rumore

non posso più sentire.

 

È la Bohème,

è proprio quell’accordo,

come una freccia

mi arriva dritta al cuore,

perché la musica

mi scava dentro l’anima,

sfiora il mio viso,

carezza i miei ricordi,

mentre Mimì

fingeva di dormire

c’è quella nota

che un po’ mi fa volare,

muove le labbra,

rincorre un’emozione

di un giorno, un tempo

e di tutta una vita.

 

La pioggia fuori

ha smesso il ticchettio,

guardo il mio cielo

profondo come il mare,

bello da togliere

il fiato e la parola,

come il tuo sguardo

stampato nei miei occhi.

 

La melodia

si muove nella stanza,

e con la mano

discosto la tendina

penso all’amore,

a tutta la mia vita

mentre Puccini

rincorre il mio respiro,

mi riempie il cuore

di un senso di infinito

e mi domanda,

e cerca una risposta

chissà chissà

cosa sarà domani,

so solo che

un “Ti amo” sta aspettando.

 Arcangelo Galante - 22/05/2020 07:03:00 [ leggi altri commenti di Arcangelo Galante » ]

Parto proprio dal titolo rivelatore del contenuto inserito nel testo prossimo a leggersi: Piano-sequenza!
È una tecnica cinematografica basata sulla modulazione di una sequenza, fatta in una sola ripresa, senza soluzione di continuità, generalmente piuttosto lunga.
E ben battezza l’opera del poeta, giacché la lista di fotogrammi, descritti con chiarezza, veicola il messaggio introspettivo nonché i quesiti inerenti un dubbio su come sarà il domani proprio e cosa potrà raggiungere l’anima, in attesa di un “ti amo” pronto ad essere ascoltato.
Il lungo elenco offre una panoramica sulle emozioni vissute dall’autore che tange ogni attimo, fagocitato nella quotidianità di gesti semplici, ma essenziali a capire il suo stato d’animo.
Poesia apprezzata per il valore impresso agli umani sentimenti, forse oggi troppo poco ricordati e persino schiacciati da una modernità che pare superare la sensibilità e i bisogni del cuore, sostituendoli con un’accettazione di gesti meccanici e senza autentica vitalità!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.