LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Maria Teresa Savino
Il mio Natale

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Io non riesco a percepire il senso del Natale
tra ipocriti festoni di luci colorate
guardando le vetrine dei fiorai
dove rosseggiano caduche stelle
o curiosando in magazzini affollati
di ostentata allegria.
                             Il mio Natale
è quello dei ricordi:senza fronzoli e doni
odoroso di fritto e di presepe.
(Mia nonna friggeva le nevole:
nell'enorme padella
fiorivano i dolci nostrani
poi deposti nei cesti
quasi con devozione.
                               Mia madre abbrustoliva
sul braciere,pane raffermo e mio padre
tornava da lontano
con una vecchia borsa per bagaglio).

Era festa di attesa!
                           Dopo
nessun altro Natale ebbe simile avvento
nessun altro portò al cuore
una simile gioia.

Maria Teresa Savino

Note:Le nevole sono rose o "nuvole" di pasta frolla
che si friggono e poi si condiscono con mosto cotto.
Il pane abbrustolito è ingrediente essenziale per la
locale "zuppetta"natalizia.


 Maria Teresa Savino - 21/12/2011 00:48:00 [ leggi altri commenti di Maria Teresa Savino » ]

Le cartellate,Loredana,condite con poco miele,sono molto meno delicate e friabili delle nevole.Queste sono poi condite tuffandole nel mostocotto bollente,che così resta nei canestrelli formati dai nastrini di pasta arrotolati.Sono dolcissime e,d’altra parte,una volta,costituivano, con i fagottini ripieni di mostarda di uva nera,
i veri e propri dolci del Natale.Grazie a tutte voi del commento e Buon Natale dal cuore.

 Censa Cucco - 20/12/2011 14:29:00 [ leggi altri commenti di Censa Cucco » ]

in sicilia era la pignolata e le frittelle e tutti dalla nonna erano altri tempi, semplici, eravamo bambini semplici e ancora capaci di stupirci per ogni cosa, adesso tutto è diventato stanco... Buon natale comunque ciaoooooooo censa

 Rosa Maria Melchionda - 19/12/2011 21:59:00 [ leggi altri commenti di Rosa Maria Melchionda » ]

Il sapore di eventi,e gesti che li caratterizzavano,di un passato felice restano in noi con il loro sapore unico.Non ho ricordi del genere... Il Natale era solo un’occasione per andare a trovare i parenti lontani...Festeggiavamo solo il capodanno...Proprio per questo,appena ho potuto,ho creato il mio Avvento con i miei gesti,le mie luci, i miei brillii,le mille decorazioni simboliche,la casa in festa in ogni stanza....per me, ma soprattutto per i miei figli.Per dare al loro futuro il sapore di un passato felice, a me il senso di una festa importantissima che cerco di trasmettere a tutti coloro che sono intorno a me. Non mi curo del fatto che per la maggioranza delle persone è solo consumismo, apparenza, ipocrisia...Per me è magia...Magia dell’Amore. Molto bella la poesia che espone antiche tradizioni in modo semplice e particolareggiato, e che ha suscitato in me questa riflessione. Un abbraccio.

 Loredana Savelli - 19/12/2011 17:55:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

Che bella!
In Puglia le chiamano anche "cartellate" (le nevole): non sono poi così delicati e zuccherini come dolci, ma le cose vere hanno anche un po’ di amaro. Sei d’accordo?

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.