LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Valentina Rosafio
La scelta

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

E' giunto con una falce in mano

e un abito scuro

il mio dirimpettaio.

Scade l'orologio

e s'accende una luce

nel vuoto delle mie stanze.

 

 

 

 Valentina Rosafio - 20/01/2013 17:12:00 [ leggi altri commenti di Valentina Rosafio » ]

Grazie a tutti!ancora una volta vedo la mia scrittura che si arricchisce di significati attraverso la vostra lettura.
un sincero saluto amici de La Recherche!

 Ferdinando Battaglia - 19/01/2013 13:16:00 [ leggi altri commenti di Ferdinando Battaglia » ]

Bella e concisa, esprime la profondità di un sentimento, dove la precarietà simobleggiata dal dirimpettaio simile alla morte, diventa annuncio profetico di un’altra luce, che illuminerà il vuoto delle nostre stanza, e queste stanze rappresentano tutte le illusioni che spesso scambiamo con intamontabili conostenze. Potente l’immagine dell’orologia che scade: il tempo limitato che ci costituisce finitudine.

Ciao Valentina

 Pietro Menditto - 19/01/2013 11:47:00 [ leggi altri commenti di Pietro Menditto » ]

Credo che ci troviamo davanti alla pittura di una illuminazione allo specchio. L’autrice è davanti/ dirimpetto allo specchio/sé stessa e si vede portatrice/detentrice di “novità finali” grazie alla virtù magica che sempre possiede questa “riflessione” (la morte metaforicamente è un essere posti “finalmente” di fronte a sé stessi recidendo la falce il nostro io illusorio). E’ chiaro che a quel punto il tempo “cade”, non conta più, e in quel metatempo, in quel vuoto, ci si illumina alla verità. La scelta, forse, non bisogna intenderla nel senso di opzione ma di elezione, come participio passato sostantivato di scegliere.

Un affettuoso saluto.

 Lorena Turri - 19/01/2013 11:41:00 [ leggi altri commenti di Lorena Turri » ]

La luna ha scelto te! con la sua parte oscura, con la sua falce, con la sua luce e ha riempito la tua stanza...

 Loredana Savelli - 19/01/2013 11:20:00 [ leggi altri commenti di Loredana Savelli » ]

All’apparenza, persona odiosa questo dirimpettaio ma... si accende una luce nel vuoto. Dunque... mumble mumble...?
Quadro netto, simboli, precisione di pensiero. Che sia qualcuno che ti sta giudicando, ma un burbero benefico?

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.