LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di SilviaDeAngeliss
Il karma

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Era lì come sempre, in quel rifugio, ove trascorreva parte del suo tempo, ove si trovavano dei gatti randagi, a cui portava qualche scatoletta di latta con del tonno e una ciotola di latte..

Quelle bestiole si erano affezionate a lui, che di tanto in tanto, si recava nei pressi di quella discarica abbandonata dalla gente, per riempire la pancia di quei qudrupedi dimenticati  dal mondo.

Amedeo era uno strano personaggio, piuttosto solitario e guardingo, nei pensieri pessimistici  che gli gironzolavano intorno alla mente, eppure, in alcuni momenti della sua vita, aveva un  cuore tenero, inaspettato per uno come lui, che amava far trapelare una personalità da duro.

Di tanto in tanto si soffermava sui bordi d’un lago, dalle acque quasi ferme, per i pochi sussulti  del vento e lì, a diretto contatto con la natura, si perdeva con l’immaginoso in sogni e desideri  che da sempre covava nel suo dentro e che il più delle volte, per una serie di motivazioni non  riusciva a vedere chiaramente.

Quei pensieri si fissavano in lui e la sera prima di addormentarsi, diventavano quasi un’ossessione  a tal punto, che nelle ore notturne era come se vivesse un’altra vita, in una dimensione del tutto nuova, in cui estrapolare una personalità completamente diversa da quella che gli toccava nella realtà…

Infatti Amedeo sognava di essere una famosa  pattinatrice su ghiaccio e di piroettare con grazia  sulle piste gelate più famose del mondo, insieme a un compagno, Ilario, anche lui abilissimo sui  pattini, a tal punto che insieme, erano sul podio di importanti gare olimpioniche.

In coppia i due campioni attraversavano buona parte del globo, esibendosi in performance di notevole spessore e bravura, e la loro complicità nella danza, pian piano aveva avuto anche un risvolto  sentimentale nella vita.

Al mattino Amedeo era quasi euforico per quanto gli sembrava di aver realmente vissuto nelle ore  precedenti e si soffermava profondamente  col pensiero su quella realtà notturna che trovava assai  affascinante.

Ed è in un giorno qualsiasi che il nostro personaggio, prima di recarsi, come sempre alla discarica, in un flash improvviso intravede, lungo la strada, un tipo che sembra proprio Ilario.

Amedeo è impressionato da quell’inaspettato, quanto incredibile incontro, e senza perdersi d’animo fa   in modo di avvicinarsi all’uomo.

Quest’ultimo non sembra affatto meravigliato di vedere Amedeo e lo saluta, come se si fossero conosciuti  da sempre…Amedeo, sempre più incredulo, fa una serie di domande all’amico, che con fare intrigante  fa presente che, anche se è stato faticoso intromettersi nei sogni del compagno, è riuscito a conoscerlo e a far  breccia nel suo cuore, visto che il Karma della vita aveva programmato una storia “calda” per loro due….

Nessun commento

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.