LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di SilviaDeAngeliss
Er poema (vernacolo)

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

 

Quanno te voi godè

du’ versi ‘n santa pace

butti l’occhio

su ‘e poesie d’autori

che dicheno ‘ccellenti.

Ma poi arivi

a la seconda strofa der poema

e nun sai come fa’

pe’ capì ‘n do vo’ annà a parà ‘sto tipo.

Provi a  fa’ ‘a radice quadrata de’ ‘e parole

ma er cervello de fatto

nun riesce a staje dietro.

Allora s’enventa quarche parabbola

co’ poco significato

pe' giustificà l'incomprenzione

e annà avanti su qua lettura

che nun je carza e nun è a misura sua.

@Silvia De Angelis

 

IL POEMA (traduzione)

Quando vuoi goderti

qualche verso in santa pace

volgi lo sguardo

sulle poesie d’autori

che dicono siano eccellenti.

Ma poi giungi alla seconda strofa del poema

e non sai come fare

per capire cosa intende dire il poeta.

Provi a sforzarti sulla base delle parole

ma il cervello di fatto

non riesce a star dietro a quelle strofe.

Allora inventa qualche aneddoto

con poco significato

per giustificare l'incomprensione

e andare avanti in quella lettura

che non gli giova e non è  alla sua portata.

 

 

 

 SilviaDeAngeliss - 17/08/2022 08:45:00 [ leggi altri commenti di SilviaDeAngeliss » ]

Sono felice di non annoiarti coi miei testi Sal.
Vivi un radioso mercoledì, spero nei pressi d’un azzurro mare...

 Salvatore Pizzo - 17/08/2022 03:07:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

È da un po’ che, leggere poesie altrui, mi dà sonno. Un sonno incredibile, di quello che fa slogare le mascelle, tanto si slargano nello sbadiglio. Eppure sono ancora molto curioso degli scritti altrui. Però non posso fare a meno di sbadigliare.
Ma, leggendo questi tuoi versi, mi è sfuggito un sorriso e si è estinto lo sbadiglio: Grazie mia cara Silvia. È sempre un gran piacere leggerti.
Un caro saluto.

 SilviaDeAngeliss - 11/08/2022 14:12:00 [ leggi altri commenti di SilviaDeAngeliss » ]

Chi scrive da piu’ tempo, e’ portato a proporre versi di particolare originalita’, per uscire dal banale con nuovi spunti, talvolta di carattere ermetico, e non sempre comprensibili, a una prima lettura.
Grazie della lettura e delle ossservazioni, un saluto.

 Angelo Naclerio - 09/08/2022 17:18:00 [ leggi altri commenti di Angelo Naclerio » ]

Se dei versi l’ordito indagherà un qualsiasi passante
fatica incontrerà disarmante,
oppure nel suo capito starà più o meno titubante.
Non per lui vero si cimenta il Poeta.
Un limite scoraggiante frequenta il banale lettore
o forse un limite trionfante tenta lo speciale scrittore?

Bello, complimenti.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.