LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Vincenzo Corsaro
Il mercatino dei ricordi

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Mi trascino annoiato fra quelle bancarelle

piene di cianfrusaglie quasi senza vederle,

degnandole appena di uno sguardo superficiale.

Proprio quando non vedo l'ora di andar via,

un oggetto cattura la mia attenzione,

un giocattolo,

un carrarmato,

uguale a quello che avevo da bambino...

quante emozioni suscita in me.

Una miriade di ricordi si riversano nella mia mente,

quanti pomeriggi passati a giocare...

mi ritrovo a rivivere le mie epiche battaglie sempre vittoriose.

 

Mi sento chiamare

e sto quasi per rispondere: cosa c'è papà?

E' il mio amico a chiamarmi...

vengo riportato alla realtà

e quasi lo rimprovero.

 

E allora la mia diventa una ricerca del passato e del tempo che fu.

Adesso guardo con occhi diversi quelle bancarelle...

e difatti trovo un altro oggetto

non più in vendita da tempo immemore,

un accendino...

e ancora una volta una cascata di ricordi mi sommerge

trascinandomi nelle viuzze del mio paese,

dove con gli amici e col batticuore

fumavamo le prime sigarette di nascosto,

per poi osare di più facendolo sul corso principale,

esibendoci davanti alle ragazze...

 

E' ora di andar via...

lo faccio quasi a malincuore

e mentre mi allontano

mi giro a guardare quasi con le lacrime agli occhi.

Quante emozioni

in quel mercatino dei ricordi.

 Vincenzo Corsaro - 17/01/2021 00:32:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Qualcuno mi diceva che bisogna vivere sempre nel presente e che passato e futuro non esistono. Ma dentro di me non sono mai stato convinto di ciò, secondo me il passato è una parte indelebile di noi, della nostra umanità, non si possono cancellare con un colpo di spugna. I ricordi a volte ci procurano dolore e altre volte ci danno gioia, ma ci ricordano chi eravamo, chi siamo e chi saremo. Son d’accordo con te che è bello rivivere i momenti spensierati e gioiosi della nostra vita, sono unguento per la nostra anima. Grazie per il bel commento e mi ha emozionato sentirti dire che ti è sembrato di viverla accanto a me. Un caro saluto a te, Grazia

 Graced - 16/01/2021 21:00:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Spesso c’è qualcosa che ci fa tornare indietro nel tempo, questa volta è stato un giocattolo che adoperavi da bambino e, si ritorna a rivivere quel magico periodo, anche l’accendino riporta ai ricordi spensierati dell’adolescenza, quando si cominciavano a fumare le prime sigarette, più che altro, per darsi un tono da grandi e fare colpo sulle ragazze. E’ bello ogni tanto rivivere a ritroso nel tempo momenti che, abbiamo serbati interiormente e che ogni tanto ci deliziano con i ricordi della nostra vita passata. Molto bella la tua poesia, mi è sembrato di viverla anch’io accanto a te. Complimenti ed un caro saluto da Grazia.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.