LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Vincenzo Corsaro
Il canto del mare

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Ho udito il canto del mare

sussurrare il mio nome.

 

Ho visto le sue acque danzare fra gli scogli

e accarezzare la sabbia,

la luna specchiarsi nelle sue acque,

una leggera brezza cavalcare le sue onde

portandomi l'odore della mia solitudine.

 

Ho sentito le mie emozioni vacillare fra le fiamme di un falò

che non riesce a scaldarmi il cuore

sotto questo cielo rivestito di stelle.

 

Le guardo,

nessuna brilla per me,

ho solo il mare che canta per me.

 Vincenzo Corsaro - 17/06/2021 21:31:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Grazie davvero per il tuo apprezzamento. Sono quei momenti che capitano un pò a tutti e per fortuna poi passano. Un caro saluto Salvatore:)

 Salvatore Pizzo - 17/06/2021 00:49:00 [ leggi altri commenti di Salvatore Pizzo » ]

Che bella! Così musicale davvero concilia con l’onda che giunge alla riva, lenendo il dolore per il non esser oggetto d’attenzione da parte delle stelle.
Un caro saluto con l’augurio per una notte di sogni sereni.

 Vincenzo Corsaro - 10/06/2021 23:18:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Pensa... io non so nemmeno nuotare nonostante il mio cognome. Anche a me fa orrore vedere la gente ammassata. Domenica scorsa sono uscito in mattinata per una commissione e non hai idea di cosa c’era in giro: strade intasate da auto, moto e bici, pedoni ovunque e il lungolago stracolmo di persone. Capisco che la gente ha bisogno di evadere da questa situazione, ma un pò di prudenza e coscienza non guasterebbe. Non pensano a ciò a cui vanno incontro, sempre Domenica pomeriggio non c’era nessuno in giro in campagna dove di solito vado a passeggiare col mio cane, prima c’era parecchia gente nei giorni festivi, adesso rivanno nei centri commerciali e nei posti dove si ci ammassa. Le abitudini sono dure a morire. Ho la fortuna di abitare sul lago e in periferia con tanta campagna a mia disposizione, questo non mi fa pesare la pandemia perché non mi piace la confusione e la tranquillità dell’ambiente mi ripaga non facendomi andare in apprensione. Ti lascio dicendo che non riesco ad addormentarmi la notte se non ho un libro in mano e di giorno devo averne sempre uno a portata di mano. Ciao Franca, ti auguro una serena buonanotte

 Franca Colozzo - 10/06/2021 17:54:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Spero che questo canto ti riempia di gioia come è successo anche a me questa mattina quando finalmente mi sono imposta di nuotare a lungo.
La pandemia è riuscita persino a farmi distaccare dall’elemento naturale che amo di più: il mare.
In verità, vedere nuovamente tanta gente ammassata sulla spiaggia, come l’estate scorsa, provoca in me una sensazione di forte preoccupazione.
I corsi e i ricorsi storici di questa pandemia mi stanno soffocando e cerco un margine alla noia dei giorni ripetitivi tanto da studiare addirittura greco antico. Certo mi è mancato il greco, pur essendo contenta di avere frequentato il liceo scientifico, più completo e multidisciplinare. Per me la cultura è l’unico bene prezioso e ad essa mi rivolgo come panacea ad ogni male. Ma del mare, certo, devo recuperare il canto!

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.