LaRecherche.it

« indietro :: torna al testo senza commentare

Scrivi un commento al testo di Vincenzo Corsaro
Ricordo quando non vivevo

- Se sei un utente registrato il tuo commento sarà subito visibile, basta che tu lo scriva dopo esserti autenticato.
- Se sei un utente non registrato riceverai una e-mail all'indirizzo che devi obbligatoriamente indicare nell'apposito campo sottostante, cliccando su un link apposito, presente all'interno della e-mail, dovrai richiedere/autorizzare la pubblicazione del commento; il quale sarà letto dalla Redazione e messo in pubblicazione solo se ritenuto pertinente, potranno passare alcuni giorni. Sarà inviato un avviso di pubblicazione all'e-mail del commentatore.
Il modo più veloce per commentare è quello di registrarsi e autenticarsi.
Gentili commentatori, è possibile impostare, dal pannello utente, al quale si accede tramite autenticazione, l'opzione di ricezione di una e-mail di avviso, all'indirizzo registrato, quando qualcuno commenta un testo anche da te commentato, tale servizio funziona solo se firmi i tuoi commenti con lo stesso nominativo con cui sei registrato: [ imposta ora ]. Questo messaggio appare se non sei autenticato, è possibile che tu abbia già impostato tale servizio: [ autenticati ]

Ricordo quando non vivevo.

Uno dei viandanti di questa vita

che percorrono sentieri,

senza meta o scopo,

con indosso solo il saio dell'indifferenza.

 

Un giorno ad una svolta del sentiero vidi un vecchio seduto su un sasso.

Mi fissò,

sapevo che vedeva tutto il buio che avevo dentro.

“Dove vai?” mi chiese.

“Percorro le strade della vita”,

mi sentii rispondere e non ho ancora capito perché risposi in quel modo.

“Verso dove?” insistette.

“ Verso...”.

 

 Mi bloccai,

non sapevo dove stavo andando,

non mi ero mai posto questa domanda.

Perché non mi ero mai chiesto dove andavo,

quando mi mettevo in cammino?

 Vincenzo Corsaro - 03/10/2021 11:30:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Concordo con te Giovanni, non si prepara il cammino per il viaggiatore, ma il viaggiatore per il cammino ed è proprio quest’ultimo che ci forma. Concordo ancora con te nel vagare a volte senza una meta, perché ciò ci permette di volare sulle ali della meraviglia, liberi da costrizioni. Un affettuoso saluto e una buona domenica :)

 Giovanni Rossato - 02/10/2021 21:26:00 [ leggi altri commenti di Giovanni Rossato » ]

Però è bello viaggiare senza meta e...(come diceva Celine) è solo nel viaggio che noi riusciamo ad essere.
Grazie Vincenzo

 Vincenzo Corsaro - 01/10/2021 19:21:00 [ leggi altri commenti di Vincenzo Corsaro » ]

Circa otto anni fa mi decisi a scriverla perché stanco di continuare a vedere le persone intorno a me, e non solo, a non vivere. Li ho osservati a lungo nella loro quotidianità, affrontavano la vita per inerzia, come un’abitudine, sembravano un gregge di pecore che andavano dove venivano indirizzati e non è che oggi le cose siano cambiate, purtroppo. Se solo chiudessero gli occhi e imparassero a guardare le meraviglie che germogliano continuamente nella vita...
Un affettuoso saluto a te Franca e a te Grazia :)

 Franca Colozzo - 01/10/2021 00:34:00 [ leggi altri commenti di Franca Colozzo » ]

Credo che tu sia in cammino adesso, ma capita a ciascuno di noi di fermarsi lungo la via, incerti sul da farsi.
Viandanti della vita, siamo continuamente in preda a mille domande. E, se pure a volte, ci arrendiamo al flusso delle cose, siamo pur sempre costretti ad incedere con passo greve o lieve a seconda delle circostanze. L’importante è guardare oltre il cerchio grigio della nostra mente che elabora perennemente pensieri devianti e, spesso, devastanti. Buonanotte.

 Graced - 30/09/2021 19:42:00 [ leggi altri commenti di Graced » ]

Ci sono momenti in cui si vive senza meta e con indifferenza la vita, senza curarci di chi ci sta attorno. Ma per fortuna, arriva un giorno in cui ci risvegliamo dal nostro letargo e, ricominciamo a vivere, gustando le cose positive che la vita ci tende con mano amorevole. Versi introspettivi che mettono a nudo l’anima, molto apprezzati. Un caro saluto. Grazia.

Leggi l'informativa riguardo al trattamento dei dati personali
(D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 e succ. mod.) »
Acconsento Non acconsento
Se ti autentichi il nominativo e la posta elettronica vengono inseriti in automatico.
Nominativo (obbligatorio):
Posta elettronica (obbligatoria):
Inserendo la tua posta elettronica verrà data la possibilità all'autore del testo commentato di risponderti.

Ogni commento ritenuto offensivo e, in ogni caso, lesivo della dignità dell'autore del testo commentato, a insindacabile giudizio de LaRecherche.it, sarà tolto dalla pubblicazione, senza l'obbligo di questa di darne comunicazione al commentatore. Gli autori possono richiedere che un commento venga rimosso, ma tale richiesta non implica la rimozione del commento, il quale potrà essere anche negativo ma non dovrà entrare nella sfera privata della vita dell'autore, commenti che usano parolacce in modo offensivo saranno tolti dalla pubblicazione. Il Moderatore de LaRecehrche.it controlla i commenti, ma essendo molti qualcuno può sfuggire, si richiede pertanto la collaborazione di tutti per una eventuale segnalazione (moderatore@larecherche.it).
Il tuo indirizzo Ip sarà memorizzato, in caso di utilizzo indebito di questo servizio potrà essere messo a disposizione dell'autorità giudiziaria.